Skip to main content

Museo di Capodimonte, De Luca a Schmidt: “Non gli faremo trovare nemmeno la sedia”. La replica: “Non comanda lui”

Eike Schmidt (Foto d’archivio)

NAPOLI – “Devo dire che ho considerato un po’ offensivo per Napoli che qualcuno si facesse nominare direttore del Museo di Capodimonte e poi se ne andasse a fare la campagna elettorale mettendosi in aspettativa. Poi, se non viene eletto a Firenze, ritorna a Capodimonte… Napoli è una grande capitale del mondo, non si può offendere la sua dignità in questo modo. Schmidt ha lasciato il cappello sulla sedia a Capodimonte, non gli faremo trovare neanche la sedia”.

Lo dice il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, parlando con i giornalisti a Napoli a margine dell’evento inaugurale della stazione di Porta Nolana dopo i lavori di riqualificazione.

Pronta la replica di Eike Schmidt, subito dopo il risultato del ballottaggio a Firenze: “De Luca non è il responsabile di Capodimonte, non sa che il suo impero è limitato e che il museo dipende dal ministero della Cultura, guidato da un altro napoletano”.

Così Eike Schmidt, candidato sindaco del centrodestra a Firenze e prossimo ‘capo’ dell’opposizione in Consiglio comunale, rispondendo al presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, che oggi ha contestato all’ex direttore degli Uffizi di aver offeso Napoli per aver scelto di correre per Palazzo Vecchio prendendo l’aspettativa e “promettendo” di non fargli trovare neanche la sedia al suo ritorno in città. “Il doppio impegno? Ho sempre lavorato per quattro non sono preoccupato”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741