archivio autori

Li giudichiremo senza pregiudizi: per quel che faranno (o non faranno)

Firenze, Uffizi e Accademia: Schmidt e la Hollberg facciano come i Lorena

di Cristina Degl'Innocenti - - Cronaca, Cultura, Lente d'Ingrandimento, Politica

Firenze ebbe per quasi tre secoli un governo asburgico, dei granduchi Lorena, che portò buone cose: tra cui la cancellazione della pena di morte. Ci aspettiamo molto dai nuovi direttori tedeschi, dal punto di vista manageriale: ma agiscano con ragionevolezza e buon senso

In vista di una riorganizzazione espositiva

Firenze: «Venere» e «Primavera» cambiano casa. Le opere del Botticelli trasferite in un’altra sala degli Uffizi

di Cristina Degl'Innocenti - - Cronaca, Cultura

Venere di Botticelli, particolare.

«Siamo al punto più delicato e forse anche più alto dei ‘Nuovi Uffizi – ha affermato Antonio Natali, Direttore della Galleria degli Uffizi –, giacché stiamo toccando uno dei luoghi nevralgici del museo. Alla fine credo che nel nuovo ambiente si potrà godere d’una visione delle opere di Sandro perfino più vibrante»

Una spinta per tentare di far ripartire i consumi

Firenze e Toscana: saldi al via fra borsoni pieni e afa. A Prato assalto ai Gigli. A Massa c’è chi non chiude nemmeno la notte

di Cristina Degl'Innocenti - - Cronaca, Economia, Primo piano, Top News

Iniziano i saldi

Nel centro storico fiorentino i più impegnati a comprare sono però gli stranieri. Non sono mancate anche le code. Solita sfida fra commercianti e clienti. Affaroni? Chi ha l’occhio esperto sostiene che sono riemersi9 dai magazzini capi in disuso, invenduti l’anno passato. E non di prima qualità. Bisogna saper scegliere

In mostra agli Uffizi dal 23 giugno al 27 settembre

Firenze: Piero di Cosimo, 1462 – 1522. Pittore eccentrico fra Rinascimento e Maniera

di Cristina Degl'Innocenti - - Cronaca, Cultura

Madonna col Bambino e due angeli, 1505-1507 circa, Tavola, Venezia, Fondazione Giorgio Cini,Galleria di Palazzo Cini.

Da Washington a Firenze una mostra dedicata ad uno dei protagonisti del Rinascimento. Autore fantasioso di cicli pittorici che adornavano le abitazioni dei ricchi signori con soggetti che andavano dal mito alla favola in un susseguirsi d’invenzioni e attente ricostruzioni naturalistiche