L'allarme dell'Ordine degli Psicologi della Toscana

Sanità: 8.000 toscani over 65 colpiti dal morbo di Parkinson. Occorre maggiore informazione alle famiglie

di Redazione - - Cronaca, Salute e benessere

Stampa Stampa

parkinson1

FIRENZE – Il morbo di Parkinson colpisce 8 mila toscani over 65 anni, ovvero circa l’1 per cento della popolazione anziana. Deficit motori, come rigidità, lentezza, tremore e instabilità posturale: è il Parkinson, una malattia neurodegenerativa cronica e progressiva che interessa il sistema nervoso centrale. A ricordarlo è l’Ordine degli Psicologi della Toscana, in vista della Giornata mondiale del Parkinson dell’11 aprile, con l’obiettivo di una maggiore sensibilizzazione e consapevolezza della malattia. La prevalenza dei malati di Parkinson ha un’età superiore agli 85 anni (3-5% della popolazione) anche se la comparsa dei primi sintomi avviene intorno ai 60 anni, ed in alcuni casi anche prima dei 50. «Le dinamiche psicologiche personali e le relazioni implicate nella gestione di una malattia degenerativa sono assai complesse – sottolinea Christina Bachmann, vicepresidente Ordine degli Psicologi della Toscana -. L’attenzione alla salute deve riguardare non solo la malattia ma la persona nella sua interezza e in interazione con il suo ambiente. Per questo anche in Toscana, dove almeno 8 mila anziani sono colpiti dalla malattia, è necessario ed opportuno fare una maggiore informazione nei confronti delle famiglie degli affetti da Parkinson e delle persone che li circondano».

Tag:, , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.