Le indagini dei carabinieri

San Giovanni Valdarno (Arezzo): arrestata con l’accusa di sfruttamento della prostituzione. Cinese gestiva centro benessere

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa

SAN GIOVANNI VALDARNO (AREZZO) – I carabinieri hanno arrestato una cinese di 54 anni, titolare di un centro benessere, con precedenti penali, domiciliata in Valdarno, per favoreggiamento e  sfruttamento della prostituzione.
A seguito di segnalazione di alcuni cittadini, i militari hanno avviato un’indagine che avrebbe evidenziato le responsabilità a carico della gerente del centro benessere che in realtà avrebbe nascosto un locale a luci rosse dove veniva praticata la prostituzione.

La cinese, attraverso inserzioni internet su vari siti, dal chiaro  contenuto erotico, riusciva, sempre secondo l’accusa, a pubblicizzare l’occulta attività, che di fatto si sarebbe svolta all’interno del centro benessere, dove ragazze cinesi lavoravano alle dipendenze dell’arrestata. L’irruzione dei carabinieri  ha permesso di cogliere in flagranza di reato la titolare, che è stata arrestata ed associata al carcere fiorentino di Sollicciano. Il locale è stato sequestrato.

Tag:, , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.