Skip to main content
Il Consiglio regionale della Toscana

Taglio dei tribunali toscani: no al referendum sì alla via legislativa

Il Consiglio regionale della Toscana
Il Consiglio regionale della Toscana

FIRENZE – La Giunta Toscana si impegni «ad attivarsi presso il Governo e il  Parlamento al fine di promuovere una revisione dei decreti legislativi con l’obiettivo di procedere a una riforma della geografia giudiziaria, che toccando così da vicino le comunità locali non può che essere predisposta con la necessaria concertazione e che deve tenere conto del diritto dei cittadini toscani ad avere una giustizia accessibile». Lo prevede una mozione, presentata dalla maggioranza insieme all’Udc, approvata oggi dal Consiglio regionale toscano contro la chiusura delle sedi distaccate dei tribunali.

L’assemblea toscana era stata convocata d’urgenza per discutere due delibere, presentate dai consiglieri Pdl Jacopo Ferri e Nicola Nascosti insieme a Marina Staccioli (Fdi), che chiedevano di indire un referendum abrogativo nei confronti del taglio dei tribunali, così come avanzato anche da altre regioni italiane. Le due delibere sono state respinte ritenendo, come ha spiegato il capogruppo Pd Marco Ruggeri, «la via legislativa più adatta a risolvere la questione».

consiglio regionale, tagli, tribunali

Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741