La cucina «low and slow» made in USA ha nuovi piatti

Hard Rock Cafe cambia il menu… dopo 40 anni

di Redazione - - Focus

HRC Fiesta Burger

HRC Fiesta Burger

FIRENZE – Hanno portato i piatti della tradizione culinaria americana in 56 Paesi diversi, dopo 40 anni Hard Rock Cafe – che nel 2011 ha aperto anche a Firenze in piazza della Repubblica – cambia radicalmente menu: 30 nuovi piatti, tra insalate, dessert, entrees, cocktail e drinks e una rivisitazione dei grandi classici.

Contrariamente a quello che in tanti immaginano, Hard Rock Cafe non è un fast food, ma un vero ristorante «made in USA» dove è possibile assaggiare rivisitazioni della cucina Tex-Mex, della Bible Belt o del New England: uno fra tutti la famosa punta di petto, il brisket, taglio di manzo da cinque chili che viene lasciato affumicare per 14 ore nelle backyard del sud degli Stati Uniti così come nelle cucine degli Hard Rock Cafe.

Il nuovo menu è stato il frutto di 14 mesi di ricerca e sviluppo, rafforzati da più di 3.000 interviste ai clienti nei 6 continenti per raccogliere feedback precisi su più di 100 piatti già a menu e su alcune nuove proposte. Il nuovo menu è stato lanciato ufficialmente il 26 marzo 2014 in tutto il mondo e offrirà a più di 92 milioni di clienti 30 nuovi piatti e alcune particolari rivisitazioni dei grandi classici.

La ricerca sul menu, condotta dalla società Coehan Research Group, ha sviluppato un’analisi parallela tra i piatti tradizionali e le versioni aggiornate, ponendo molta attenzione sulle variazioni di gusto, sapori, consistenze, profili aromatici, i tagli di carne, la miscela di carne nei burger, le patate fritte etc. Ogni tipologia di contorno, ogni tipologia di ingrediente, sono stati messi fortemente sotto esame durante la ricerca. Ad esempio: più di 27 tipi di pane sono stati analizzati e testati fino ad ottenere la ricetta precisa del Pan Brioche per gli hamburger.

La carne è stata selezionata sulla base di diversi fattori, considerando i migliori tagli, la percentuale di grasso presente, lo spessore, la forma. Durante questo processo di miglioramento Hard Rock ha fatto della freschezza e della qualità la propria priorità assoluta. Tutta la selezione di insalate a menu è stata reinventata, introducendo 5 varietà di combinazioni di lattuga diverse inserite durante la fase di test. Inoltre, sono state studiate e introdotte opzioni stagionali per le verdure e per i condimenti dei Burger.

Novità anche nei piatti e nei bicchieri di portata: il brand infatti ha lavorato con 14 diversi fornitori e ha introdotto novità nelle forme, nei colori, per rinforzare l’appeal visivo di ogni piatto. Laddove possibile per standard qualitativi e alimentari, Hard Rock Cafe lavora con fornitori locali per promuovere l’economia locale e incentivare la freschezza dei prodotti.

Tag:

Commenti (2)

  • giorgia

    |

    anche i migliori devono tenere il passo… e l’hard rock deve rimanere uno dei migliori cafe in assoluto!

    Rispondi

    • valerio

      |

      lo frequento spesso e tra tutti gli american bar e locali simili la carne è veramente superiore. è un locale veramente rock!

      Rispondi

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.