Dibattito in Consiglio regionale

Toscana, bambini e ragazzi immigrati e soli: «Ne arriverà uno al giorno»

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa
Migranti a Lampedusa,

Migranti bambini a Lampedusa: ne arriveranno sempre di più anche in Toscana

FIRENZE – Bambini e adolescenti extracomunitari, soli. A una media di uno al giorno. È questa la stima fatta oggi, 12 marzo in Consiglio regionale, dalla garante dei minori della Toscana, Grazia Sestini, circa il possibile arrivo in massa nella nostra regione di profughi minorenni non accompagnati, in fuga da guerre, miseria, e persecuzioni.

All’origine di questa stima, fatta da Sestini in Commissione sanità del Consiglio regionale, sono gli attuali continui sbarchi di immigrati sulle coste italiane. La Commissione, presieduta da Marco Remaschi (Pd), ha oggi licenziato a maggioranza, con l’astensione di Forza Italia, una modifica alle legge dedicata al sistema integrato di interventi e servizi per la tutela dei diritti di cittadinanza sociale.

Si prevede di poter attivare misure specifiche di accoglienza, anche per rispondere tempestivamente alle forme di disagio che possono derivare dall’esperienza della migrazione vissuta in tenera età.

La Giunta regionale, in caso di flussi straordinari e di eccezionale intensità che riguardino minori stranieri non accompagnati, può disporre, sulla base di intese tra i livelli di governo nazionale, regionale e locale, l’aumento, in via temporanea, della capacità ricettiva massima delle strutture per minori. La Garante ha invitato a prevedere un aumento «fino e non oltre il 25% ed esclusivamente per i minori stranieri non accompagnati».

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.