Comitati in strada anche domani 27 marzo

Firenze, tramvia allo Statuto. Presidio contro il taglio degli alberi: «È uno scempio»

di Redazione - - Cronaca

Progetto della Tramvia linea 3 in via dello Statuto

Progetto tram in via dello Statuto: in teoria in un primo momento gli alberi erano previsti

FIRENZE – Come già anni fa sul viale Morgagni, adesso nella zona dello Statuto alcuni cittadini si stanno auto organizzando nel tentativo di evitare che gli operai taglino gli alberi per far posto ai binari della tramvia.

Oggi 26 marzo, per tutto il pomeriggio, è scattato un presidio «antitaglio» con decine di persone, in parte aderenti ai comitati contro la realizzazione delle nuove linee tramviarie: la 2 da Peretola a piazza dell’Unità e la 3 da Careggi alla stazione di Santa Maria Novella.

In pratica i «no tram» si sono alternati in strada per sostenere una sorta di manifestazione improvvisata tesa a impedire l’abbattimento o il ridimensionamento di alberi da parte degli operai impegnati nei cantieri.

«Siamo intervenuti quando abbiamo notato che tre piante venivano fatte a pezzi – ha spiegato Giancarlo Fabbrucci, del coordinamento dei comitati contro la tramvia – e per tutto il pomeriggio ci siamo dati il cambio in modo da garantire costantemente un presenza tale da impedire che questo lavoro andasse avanti. Ci è stato detto che questo taglio avveniva perchè ‘gli alberi davano fastidio ai cantieri’, risposte assolutamente stupefacenti. Noi vogliamo che intervenga la procura: non è possibile che si abbattano alberi in città senza permessi e autorizzazioni, tutte carte che l’amministrazione e i responsabili dei cantieri si sono finora rifiutati di mostrarci».

Il presidio anti taglio degli alberi proseguirà anche domani, venerdì 27 marzo, quando, ha aggiunto Fabbrucci, «di sicuro si tenterà nuovamente di portare avanti questo scempio».

Tag:, , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.