Imbarcato su un volo per il Marocco

Lucca, il ministro dell’Interno Alfano ha espulso l’Imam: «È una minaccia per lo Stato»

di Redazione - - Cronaca, Politica

Il ministro dell'Interno Alfano sarà il 30 luglio a Prato

Il ministro dell’Interno, Angelino Alfano

ROMA – «Oggi ho disposto l’espulsione dell’imam della provincia di Lucca. Continua senza sosta azione di prevenzione e contrasto del terrorismo». Così, in tweet, il ministro dell’Interno, Angelino Alfano, ha comunicato di aver fatto allontanare un leader religioso islamico.

Eseguito dalla polizia di Lucca, il provvedimento di allontanamento dal territorio nazionale, disposto dal ministro dell’Interno, riguarda un cittadino marocchino ritenuto «una minaccia per la sicurezza dello Stato». L’uomo, poco più che trentenne, è uno degli Imam del centro di preghiera di Capannori.

Sulla base del quadro informativo a disposizione del Viminale, l’uomo è stato reputato pericoloso per la sicurezza nazionale «in quanto, in più occasioni – spiega la polizia – ha utilizzato espressioni dal contenuto radicale e sprezzante nei confronti dell’Occidente».

Prima della notifica del provvedimento è stata effettuata una perquisizione domiciliare a casa dell’uomo, che ha dato esito negativo.

Dopo le formalità di rito, il cittadino marocchino è stato accompagnato da personale della Questura di Lucca a Roma, ove sarà imbarcato su volo di rimpatrio diretto in Marocco.

Tag:, , ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: