Il Pontefice predica ancora l'accoglienza

Migranti: papa Francesco, i campi profughi sono campi di concentramento

di Camillo Cipriani - - Cronaca

ROMA – Ha parlato a braccio sul piazzale dell’Isola Tiberina dove ad attenderlo c’era una vasta folla: «i campi di rifugiati sono di concentramento per la folla di gente, sono lasciati lì e i popoli generosi che li accolgono devono portare avanti questo peso, perché gli accordi internazionali sembrano che siano più importanti dei diritti umani». E ha poi aggiunto: «Siamo una civiltà che non fa figli ma anche chiudiamo la porta ai migranti. Questo si chiama suicidio», ha ammonito, condannando anche la «crudeltà che si accanisce, allo sfruttamento della gente che arriva in barconi e poi restano lì nei Paesi generosi come l’Italia e la Grecia, ma poi i trattati internazionali non lasciano». «Se in Italia si accogliessero due migranti per municipio, ci sarebbe posto per tutti», ha detto a braccio Bergoglio. E ha concluso auspicando che «la generosità, nel Sud, in Sicilia, a Lampedusa, a Lesbo, salga un po’ su e possa contagiare anche il Nord». Anche in Vaticano ci sarebbe posto per molti altri migranti…

 

Tag:, ,

Commenti (1)

  • bart

    |

    Bergoglio dovrebbe studiare di piu’ la geografia d’Italia, visto che ignora che Il numero dei comuni italiani è confermato in 7.981 unità. (dati Istat recenti), e che sistemando 2 “turisti” per Comune, non risolverebbe il problema,visto che solo in 1 una settimana sono arrivati 8000 “turisti” grazie anche al servizio taxi offerto gratuitamente dalle ONG finanziate da non si sa’ chi. Se poi la sua preoccupazione principale e’ che gli Italiani non fanno piu’ figli, sappia che basterebbe dare alle giovani coppie Italiane 35 euro al giorno per fargli fare tutti i figli che servono, e si eviterebbe pure che scappino all’estero.

    Rispondi

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.