Battuta con tante critiche su Facebook

Nardella al sindaco di Venezia: «Allah Akbar». E lui: «Noi ghe sparemo»

di Redazione - - Cronaca, Politica

Il sindaco, Dario Nardella

FIRENZE – E’ in vena di battute, Daio Nardella, sindaco di Firenze. Per scherzo, ha ribattuto al suo collega di Venezia Luigi Brugnaro, dicendo ad alta voce «Allah Akbar», ma ha suscitato sul web una sequela di polemiche tanto che subito si è scusato. Brugnaro, poco prima, aveva detto: «A chi grida in piazza San Marco Allah Akbar, ghe sparemo».

La battuta di Nardella è stata diffusa con un video sui social provocando
molte critiche, tanto che il sindaco di Firenze ha ritenuto di fare pubblica ammenda sempre via web: «Mi scuso per alcune espressioni riprese in un video pubblicato online – ha scritto sulla sua bacheca Facebook -. Non era mia intenzione offendere alcuna persona, né tanto meno la comunità musulmana né scherzare sulla sua religione, né evocare i tragici fatti di questi giorni».

Nel post, Nardella coglie spunto per stigmatizzare con maggior forza le affermazioni di Brugnaro al meeting: «Durante quel video prendevo le distanze dalle dichiarazione del collega Brugnaro sui musulmani rilasciate durante il suo intervento ad un incontro al meeting di Rimini. Chi mi conosce e conosce la
mia amministrazione sa il modo con cui dialoghiamo con tutte le comunità religiose, inclusa quella musulmana moderata, come testimonia anche il Patto di cittadinanza che per primi abbiamo siglato in Italia».

Tag:, , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.