Firenze, tunnel tav: Pd annuncia, dal momento della ripresa degli scavi occorrono tre anni per finirlo

Tav a Firenze, rischio crolli denunciano i No Tunnel

FIRENZE – Dal momento in cui riprenderanno  i lavori di scavo del tunnel, serviranno almeno tre anni per  vedere l’opera completata, con tunnel di sottoattraversamento e
stazione. Lo hanno detto, durante un sopralluogo consiliare sui  cantieri dell’Alta velocità ferroviaria tenuto oggi a Firenze, i  presidenti delle commissioni ambiente e urbanistica di Palazzo  Vecchio, Fabrizio Ricci e Leonardo Bieber.
«Ad oggi è stato completato il primo solaio, su cui poggerà  la struttura in vetro che caratterizzerà la stazione. Sono  inoltre state realizzate quattro strutture costituite da dodici
travi a ventaglio, elemento che permetterà di mantenere i vuoti  che lasceranno trasparire la luce naturale fino al piano dei  binari», hanno spiegato Ricci e Bieber. La stazione Foster si
sviluppa su 45mila mq di superficie per 4 piani di altezza.  Presenta un camerone di 450 x 50 metri, una copertura alta 18  metri e binari a 22 metri sotto il livello del piano stradale.
E’ stata costruita con 357 diaframmi in cemento armato, 491 pali  di fondazione, 250 colonne di acciaio di sostegno provvisorio,  50 metri profondità massima dei pali di fondazione. 250 i  lavoratori impegnati a regime, 550mila mc le terre di scavo da
riutilizzare.
«I lavori sono stati eseguiti e proseguiranno secondo quanto  stabilito dal progetto originale approvato, poiché la project  review ancora in corso di definizione, come ci hanno dichiarato
i tecnici, non avrà alcun impatto sul progetto stesso – hanno  aggiunto Ricci e Bieber -. Grazie alla Foster ed al tunnel, il  traffico dei treni in superficie potrà essere alleggerito a
favore del trasporto regionale, che crescerà dagli attuali 450  fino a 800 treni, nel rispetto della centralità di Santa Maria  Novella.»

Critiche le opposizioni: un’opera megalomane che ad oggi è  ancora su pilastri provvisori. Durante il sopralluogo il  responsabile del cantiere smentisce l’amministrazione. Così la
consigliera di Alternativa Libera Miriam Amato dopo il  sopralluogo di oggi sui cantieri della tav. Sulla stessa linea  Francesco Torselli (Fdi): Tanto cemento, pochissime certezze.
Arianna Xekalos, del M5s, sottolinea come sull’opera non ci sia  ancora nessuno studio di fattibilità, mentre i lavori  proseguono all’insaputa dei cittadini. Tommaso Grassi, di  Sinistra italiana, si limita ad osservare che i lavori  proseguono seguendo il progetto originale, un’opera degna figlia  della prima Repubblica.

foster, stazione, Tav, Tunnel

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080