Autostrade, Variante di valico: nessun reato ambientale. Assolti i 17 imputati: il fatto non sussiste

FIRENZE – Non c’è stato reato ambientale per la costruzione della Variante di valico, nel tratto toscano, e della terza corsia dell’autostrada A1, fra Barberino Mugello e Firenze sud. Il giudice Magnelli ha assolto tutti  i 17 imputati dell’articolato processo per traffico illegale di rifiuti, conferimenti in discariche abusive e altri reati ambientali legati allo smaltimento delle terre di scavo prodotte dai cantieri per la terza corsia dell’autostrada A1 tra Firenze e Bologna. Il giudice Magnelli ha deciso buona parte delle assoluzioni perché il fatto non sussiste. Tra gli assolti, i super manager di Autostrade per l’Italia Gennarino Tozzi e Tonino Russo, e imprenditori e manager di aziende in appalto come Btp, Toto Costruzioni e Todini: tra questi gli imprenditori Riccardo Fusi e Roberto Bartolomei, già proprietari della Btp poi fallita, il dirigente Michele De Capoa della Todini, l’ad della Toto Costruzioni Alfonso Toto e il dirigente Francesco Talone.

Il pm Monferini aveva chiesto condanne da 4 a 7 anni a vario titolo per tutti gli imputati. Per l’accusa i fanghi degli scavi, inquinati, furono smaltiti in modo illecito ma le difese hanno dimostrato invece furono trattati in modo corretto secondo i piani prestabiliti.  La sentenza toglie un macigno non di poco conto sulla sorte delle grandi opere. Non solo Autostrade andrà ora avanti con tutto il piano delle terze corsie fino al Valdarno, ma dovrebbe esserci uno sblocco anche per quanto riguarda il sottopasso di di Firenze per l’Alta velocità ferroviaria. Il nodo delle terre di scavo pesava come un macigno anche per le Ferrovie. Così come cadono altri pesi per Autostrade: il ministero dell’ambiente aveva addirittura minacciato una megamulta da 800 milioni e ci sarebbero stati problemi anche per la fusione di Autostrade con Gemina per gli Aeroporti di Roma.  La sentenza, praticamente, dà nuove spinta ai lavori e alla ripartenza nelle infrastrutture di questo Paese.

Terza corsìa, variante di valico


Ernesto Giusti


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080