Figline-Incisa: bambini della scuola scrivono ai ladri di mattonelle. Ora non possono giocare all’aperto

FIGLINE/INCISA VALDARNO (FIRENZE)  -La letterina è accorata. Mittenti sono bambini di una scuola d’Incisa. Destinatari i ladri che hanno portato via mattonelle dell’area giochi. Scrivono:  «Cari ladri, perché l’avete fatto? Tra qualche mese arriverà l’inverno, pioverà e forse nevicherà, ma purtroppo noi bambini non potremmo andare più a giocare fuori. Lo sapete, cari ladri, che noi bambini abbiamo il diritto di giocare, di stare in libertà, ma ora non possiamo farlo? Potete riportare le mattonelle per favore?».

I bimbi sono quelli della sezione scoiattoli della scuola dell’infanzia di San Vito di Incisa (Firenze). I ladri, la scorsa estate, hanno portato via la pavimentazione antitrauma dall’area giochi a loro dedicata. Si tratta di un danno costato al Comune 2.600 euro, per il quale è stato necessario sia l’intervento di una ditta specializzata esterna sia la chiusura del giardino per circa 40 giorni (con la conseguenza che, una volta tornati tra i banchi, i bambini non hanno potuto usufruire dell’area per circa un mese).

bambini, Figline-Incisa, Ladri di mattonelle

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080