I Pm chiedono altri sei mesi di tempo

Caso Consip: la procura di Roma chiede la proroga delle indagini nei confronti del ministro Luca Lotti, di Tiziano Renzi, del generale Tullio Del Sette e altri 8

Tiziano Renzi

ROMA – La Procura di Roma ha chiesto la proroga delle indagini nei confronti del ministro dello Sport, Luca Lotti, accusato di favoreggiamento e violazione del segreto istruttorio nell’ambito di uno dei filoni dell’inchiesta Consip. Oltre che per il ministro Lotti, la Procura ha chiesto la proroga delle indagini per altre 11 persone, tutte coinvolte nei vari filoni dell’inchiesta. In particolare la richiesta dei pm riguarda Tiziano Renzi – padre dell’ex presidente del consiglio, Matteo – il comandante generale dei carabinieri Tullio Del Sette e l’ex comandante della Legione Toscana dell’Arma, Emanuele Saltalamacchia.

I magistrati hanno sollecitato al gip un prolungamento per le indagini di altri sei mesi. L’iscrizione di Lotti risale al 21 dicembre del 2016 e fu fatta dai pm di Napoli Henry John Woodcock e Celeste Carrano alla luce delle dichiarazioni fatte dall’ex ad di Consip, Luigi Marroni. L’indagine è stata poi trasferita per competenza a Roma.

Consip, Del Sette, Lotti, procura Roma, renzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080