L'inizio della tradizionale manifestazione

Viareggio carnevale: prima sfilata dei carri, poca satira politica

di Redazione - - Cronaca, Cultura

VIAREGGIO (LUCCA) – Prima sfilata del Carnevale di Viareggio 2018, con Kerry Kennedy, la figlia di Bob Kennedy, impegnata in battaglie civili, che ha ricordato nella Giornata della memoria le atrocità di nazisti e fascisti contro gli ebrei e le altre minoranze perseguitate. Poca la satira politica sui carri. Ci hanno provato con ‘Ozio, vizio e vitalizio’ i fratelli Uberto e Luigi Bonetti, dedicato alle pensioni d’oro: e nel mirino Berlusconi, Razzi e la pornostar Cicciolina. Prima dello start, sullo schermo è stato proiettato uno spezzone del film di Roberto Benigni ‘La vita è bella’ e a seguire l’esibizione della fanfara a cavallo della polizia di Stato. Poi il via ai carri allegorici sui viali a mare: visto l’orario, nella seconda parte hanno proseguito sotto le luci dei riflettori, con una suggestione del tutto particolare. I temi trattati dai carristi vanno dalla barbarie della guerra, alla violazione dei diritti umani, oltre ai danni del fumo, la manipolazione delle notizie, e le barriere architettoniche.

Tag:, , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.