Dal 27 febbraio all'11 marzo

Firenze: il balletto «Petruška» inaugura «La democrazia del corpo» a Cango

«Petruška» di Virgilio Sieni (foto Rocco Casaluci)

FIRENZE – Il festival di danza contemporanea «La democrazia del corpo 2018» si apre martedì 27 febbraio con «Petruška», nuova creazione di Virgilio Sieni su musiche di Igor Stravinskij e Giacinto Scelsi: sei danzatori (Jari Boldrini, Ramona Caia, Claudia Caldarano, Maurizio Giunti, Giulia Mureddu, Andrea Palumbo, coi costumi di Elena Bianchini) disvelano l’umano e la marionetta in una potente e suggestiva moltiplicazione di anime, corpi e forme.

Lo spettacolo, che ha debuttato in prima assoluta al Teatro Comunale di Bologna il 15 febbraio con repliche pressoché sold out fino al 21, viene ora presentato a Cango con nove rappresentazioni.

In questo nuovo lavoro Sieni rilegge il capolavoro di Stravinskij ispirato alla marionetta del teatro popolare russo Petruška – “l’eterno infelice eroe di tutte le fiere, di tutti i paesi” secondo lo stesso Stravinskij – ambientato a San Pietroburgo nel 1830 durante il Carnevale, messo in scena per la prima volta nel 1911 al Théâtre du Châtelet dai Ballets Russes. Per costruire lo spettacolo, Virgilio Sieni parte dal mito di Petruška e dalla relazione tra marionetta e tragedia. Si discosta però dalla visione canonica con i tre personaggi – Petruška, la ballerina e il moro – più il Ciarlatano, perché Petruška ha più anime che prendono vita sul palco e gli interpreti subiscono una sorta di “moltiplicazione” sulla scena: «Petruška è una marionetta e allo stesso tempo non lo è; è umano ma straordinariamente disumano – dice il coreografo – Non convive nei due mondi: li attraversa, con la gravità dei sentimenti e la leggerezza del passaggio. Petruška, come Pulcinella, non recita, arriva all’improvviso e appare come una forza che sposta la questione sul piano del respiro dell’intera umanità, che avvolge gli altri corpi in un tutt’uno. Non porta un semplice scatenamento, ma una danza condivisa, che permette di cadere nell’esperienza dell’umano attraverso la “magia” del corpo messo in opera. Petruška – conclude Sieni – appare in ogni interprete, sembra farsi ombra dell’ombra, si moltiplica nella festa e nelle danze. E accanto a lui la scena è come un volume appena accennato, impalpabile».

Cango, via S. Maria 25 Firenze

Dal 27 febbraio all’11 marzo (feriali ore 21.00; domenica ore 17.00; dal 5 all’8 marzo riposo). Biglietti €12/€10, prenotazione consigliata tel. 055 2280525  –  www.virgiliosieni.it

Il festival prosegue con altri 14 appuntamenti:

sab 24 marzo h 21.00 | dom 25 marzo h 15.30 e ore 18.30  – (spettacolo)

COMPAGNIA VIRGILIO SIENI: Illuminazioni, coreografia e spazio Virgilio Sieni, musica Suites n° 2, 3, 6 per violoncello solo di J.S. Bach; interpreti Noemi Biancotti, Linda Pierucci, Jari Boldrini, Maurizio Giunti

gio 29 marzo h 21.00 – (spettacolo) MARIANGELA GUALTIERI / TEATRO VALDOCA: Bello mondo rito sonoro di e con Mariangela Gualtieri con la guida di Cesare Ronconi

ven 30, sab 31 marzo h 21.00 – (creazione site specific) CAMILLA MONGA: Objet trouvé, progetto di Camilla Monga, musiche dal vivo LSKA, interpreti: partecipanti al percorso di creazione

mer 4, gio 5 aprile h 21.00 – (creazioni site specific) JARI BOLDRINI: Divino a metà, ideazione e coreografia Jari Boldrini, interpreti: partecipanti al percorso di creazione; a seguire: RAMONA CAIA: Puntualissimo, ideazione e coreografia Ramona Caia, interpreti: partecipanti al percorso di creazione

sab 7 aprile h 21.00 – (spettacolo) CRISTINA KRISTAL RIZZO / ENRICO MALATESTA: Sull’improvvisazione, ideazione e performance Cristina Kristal Rizzo, Enrico Malatesta, musiche originali eseguite dal vivo Enrico Malatesta

dom 8 aprile h 17.00 – (creazione site specific) CRISTINA KRISTAL RIZZO: Bangkok, ideazione e coreografia Cristina Kristal Rizzo, interpreti: partecipanti al percorso di creazione

ven 13 aprile h 21.00 – (creazione site specific) ELISABETTA CONSONNI: Derby, ideazione e coreografia Elisabetta Consonni, interpreti: partecipanti al percorso di creazione

sab 14 aprile h 21.00 – (spettacolo) ELISABETTA CONSONNI: And the colored girls say: Doo Da Doo Da Doo Da Doo, ideazione di Elisabetta Consonni, con Daniele Pennati, Masako Matsushita, Elisabetta Consonni

mer 18 aprile h 21.00 – (creazione site specific) ALESSANDRO CERTINI / CHARLOTTE ZERBEY: Uno sguardo al futuro, ideazione e coreografia Alessandro Certini, Charlotte Zerbey, interpreti: partecipanti al percorso di creazione

gio 19 aprile h 21.00 – (spettacolo) COMPANY BLU: The trip, di e con Charlotte Zerbey, Alessandro Certini, partitura coreografico/sonora Charlotte Zerbey, Alessandro Certini, sound design Spartaco Cortesi

mar 24 aprile h 21.00 – (spettacolo) MK: Bermudas_space, cast variabile con Philippe Barbut, Biagio Caravano, Marta Ciappina, Andrea Dionisi, Sebastiano Geronimo, Luciano Ariel Lanza, Giovanni Leone, Flora Orciani, Annalì Rainoldi, Laura Scarpini, Loredana Tarnovschi, Alice Cheophe Turati, Francesca Ugolini, ideazione e coreografia Michele Di Stefano, musica Kaytlin Aurelia Smith, Juan Atkins/Moritz Von Oswald, Underworld

gio 26 aprile h 21.00 – (creazione site specific) MK: Bermudas_lab, ideazione e coreografia Michele Di Stefano, interpreti: partecipanti al percorso di creazione

Spettacoli € 12 intero / € 10 ridotto  |  Creazioni site specific € 5

INFO CANGO Centro nazionale di produzione sui linguaggi del corpo e della danza
Via Santa Maria 23/25, Firenze  |  tel. 055.2280525 – biglietteria@virgiliosieni.it  _  www.virgiliosieni.it

Cango, danza, Firenze, La democrazia del corpo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080