Gli azzurri hanno vinto 10-0 con la Primavera viola

Chiesa (Fiorentina) protagonista a Coverciano: «Se la Nazionale chiama, sono pronto»

di Ernesto Giusti - - Cronaca, Sport, Top News

Federico Chiesa

FIRENZE – E’ stato lui, Federico Chiesa, il protagonista della partita del raduno della Nazionale di Di Biagio, a Coverciano, contro la Primavera della Fiorentina: risultato 10 a 0 per gli azzurri. Lui, ai giornalisti, ha detto: «Non so se verrò chiamato per le  prossime amichevoli dell’Italia contro Argentina e Inghilterra, io comunque sono a disposizione e mi farò trovare pronto». Fra tutti gli azzurri impegnati nel primo stage del 2018, Chiesa è quello che sta brillando di più. Tanto da essere considerato un po’ il simbolo del rilancio del calcio italiano dopo la mancata qualificazione ai Mondiali in Russia. «Io però non mi sento né stella né simbolo, lo è Buffon, non io – ha detto Chiesa –  ho ancora tanta strada da fare, di sicuro sono a disposizione sia del ct che di Pioli e pronto a dare ogni giorno il 110%».

Chiesa ha impressionato – con gol, assist e varie giocate che hanno strappato applausi – nella partitella d’allenamento contro la Fiorentina Primavera che ha chiuso la ‘tre giorni’ di stage. Il risultato finale, come accennato, è stato di 10 a 0 per gli azzurri, a segno nel primo tempo anche Mandragora, tre volte Baselli, Benassi e due volte Caprari mentre nella ripresa hanno segnato Berardi su rigore e Di Francesco. Di Biagio ha schierato due formazioni diverse (capitanate da Benassi e Biraghi) tra primo e secondo tempo, ma entrambe con lo stesso modulo, il 4-3-3. Unico neo: l’infortunio subito al ginocchio destro proprio nei minuti finali dal genoano Biraschi.

«Ringrazio Costacurta per gli elogi – ha continuato Chiesa – ma niente paragoni con mio padre, sono ancora molto lontano dai
suoi livelli. Io uomo-mercato? Avendo firmato un contratto con la Fiorentina ho dimostrato di credere nel progetto e comunque
ora penso soprattutto a risalire con la mia squadra e a lavorare per migliorarmi sempre più». Riflettori anche su Baselli autore
di tre reti: «Sono fiducioso sulla rinascita della Nazionale, ci sono tanti giovani di qualità che stanno dimostrando in
campionato il loro valore e io stesso spero di farne parte in futuro. Venire in azzurro – ha dichiarato il centrocampista del
Torino – mi è servito poi per non pensare al momento delicato che sta vivendo la mia squadra. Mi dispiace davvero, io e i miei
compagni faremo di tutto per ripartire e centrare i nostri obiettivi». Ma è stato Federico Chiesa a bucare l’obiettivo. Anche di alcuni osservatori interessati che hanno potuto seguire l’allenamento azzurro.

Tag:, , , , , ,

Ernesto Giusti

Ernesto Giusti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: