Firenze Tunnel tav: presidio dei sindacati Cgil, Cisl e Uil davanti ai cantieri della Stazione Foster. Chiedono chiarezza

FIRENZE – Anche i sindacati Cgil Cisl Uil della Toscana e di Firenze sono preoccupati per le vicende che stanno colpendo l’opera del sottoattraversamento ferroviario fiorentino, soprattutto per le conseguenze negative nei confronti dei lavoratori. Questo il comunicato diffuso congiuntamente dalle tre organizzazioni:

«L’azienda, la Condotte Spa, che ha chiesto di essere ammessa al concordato e il ritardo nel pagamento delle spettanze preoccupano non poco le maestranze, una sessantina, che lavorano alla stazione Foster di Firenze. Ad aumentare le preoccupazioni è arrivata pure la notizia dell’arresto del presidente del consiglio di gestione Duccio Astaldi, adesso ai domiciliari.
Temono certo per i soldi che devono avere, ma anche e soprattutto per la coninuità del loro lavoro. Da qui la scelta della mobilitazione. Per domani 20 marzo Cgil Cisl Uil di categoria hanno proclamato 8 ore di sciopero con presidio nel cantiere. Nell’ambito del presidio, alle ore 11.00 di domani 20 marzo 2018 a Firenze, cantiere Foster, Via Circondaria.»

Anche i sindacati dunque criticano la situazione di stallo e invitano sostanzialmente le istituzioni locali (Sindaco Nardella e Governatore Rossi) a dire una parola illuminante sulla vicenda, ma temiamo che l’invito cada nel vuoto per l’obiettiva difficoltà dei due politici di dare quelle risposte concrete, che finora non hanno mai dato.

cantiere, foster, sciopero, sindacati, stazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080