Sul posto anche il magistrato di turno

San Godenzo: operaio morto sul lavoro, precipita mentre lavorava su un traliccio

di Redazione - - Cronaca, Economia

SAN GODENZO (Fi) – Mentre a Livorno si ricordano i due operai morti sul lavoro, si conta un’altra vittima a san Godenzo (Fi), una serie senza fine. La Toscana non è proprio messa bene in tema di prevenzione di infortuni sul lavoro, e di questo se n’è accorto anche il Governatore Rossi che vorrebbe porvi rimedio. Un operaio di 52 anni, napoletano, Nunzio Industria, è morto in un incidente sul lavoro avvenuto a San Godenzo, in Mugello. Secondo quanto spiegato dai carabinieri, era dipendente di una ditta di Monsummano Terme, in provincia di Pistoia, la Tm Impianti srl.

L’uomo è caduto da un’altezza di circa 4 metri mentre stava lavorando a un traliccio della società telefonica Vodafone. L”incidente è avvenuto, spiegano sempre i carabinieri, intorno alle 11.30 in una zona boschiva in località Fiera dei Poggi. Il 52enne stava effettuando, insieme ad altri operai, lavori di rinforzo a un impianto della società telefonica. In corso d”accertamento le cause per le quali ha perso l’equilibrio precipitando a terra: l’uomo è morto sul colpo. Sul posto, insieme ai sanitari e ai carabinieri, sono intervenuti i tecnici del servizio di prevenzione infortuni sul
lavoro dell’Asl e anche il pm di Firenze Antonino Nastasi che ha effettuato un sopralluogo. Il magistrato ha poi disposto il trasferimento della salma all’istituto di medicina legale di
Firenze e anche il sequestro delle attrezzature e dell’area interessata: quest’ultima, secondo quanto appreso, è di proprietà della Rai che l’ha affittata all’operatore telefonico

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.