Da martedì 17 a sabato 28 luglio

Firenze: al via il Musart Festival in Piazza SS. Annunziata

FIRENZE – Roberto Bolle, i Baustelle, Francesco De Gregori, Ermal Meta, l’Orchestra Della Toscana, l’Orchestra e il Coro del Maggio Musicale Fiorentino, Remo Anzovino, Roberto Cacciapaglia: sono le star della terza edizione del «Musart Festival», che si svolgerà da martedì 17 a sabato 28 luglio in Piazza della SS. Annunziata.

Prima dei live si possono visitare gratuitamente giardini, luoghi di culto e palazzi monumentali adiacenti alla piazza. In programma anche la terza tranche della mostra fotografica «Because the night», dedicata ai grandi concerti fiorentini degli anni 80/90, e una serie di docu-film in collaborazione con Sky Arte.

Si rinnova una formula molto apprezzata nelle due precedenti edizioni, con pubblico da tutta Italia e oltre. Si accede a piazza della Santissima Annunziata solo da via de’ Servi, mentre la biglietteria è in piazza Brunelleschi.

Inaugura martedì 17 il pop d’autore dei Baustelle con uno spettacolo e una scaletta ricchi di novità. Aprono i Virginiana Miller e Cristallo.

“Rhapsody in blue” e “West Side Story”: all’immaginario americano di Gershwin e Bernstein è dedicato il concerto dell’Orchestra della Toscana e dell’Orchestra Giovanile Italiana, mercoledì 18: sul podio Timothy Brock, gran cultore del repertorio novecentesco e in particolare della musica da film.

Nel segno dell’ètoile dei due mondi il Gala di danza “Roberto Bolle and Friends” in programma venerdì 20: il repertorio classico – Lo Schiaccianoci, Il Corsaro..  – si affianca a quello più moderno – “Thaïs”, “Pas de deux da Proust ou Les Intermittences du Coeur”… – e a importanti novità: “Dorian Gray” creazione di Massimiliano Volpini, interpretato da Roberto Bolle. E “At the End of the Day” di David Dawson, in cui si esibiscono Maria Kochetkova, Principal Dancer del San Francisco Ballet e Sebastian Kloborg, International Guest Artist.

Altro mito vivente, del jazz: Chick Corea approda lunedì 23 luglio a Musart, occasione per vederlo di nuovo a capo della gloriosa Akoustic Band, con John Patitucci e Dave Weckl.

Martedì 24 luglio si celebrano i 50 anni dei Jethro Tull: da “This Was” a “Aqualung” una storia scandita da successi immortali, sempre sotto la guida di Ian Anderson.

Grandi classici e gioielli nascosti del Principe: Francesco De Gregori è in concerto mercoledì 25, con una formazione e uno spettacolo dedicato ai fan di vecchia data.

Giovedì 26 il gradito ritorno di Ermal Meta, di nuovo in tour dopo il trionfo sanremese con Fabrizio Moro e una lunga striscia di sold-out.

Venerdì 27 luglio Musart apre alla lirica con l’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino e una serata dal titolo “Tutti all’Opera”: brani e arie dai più amati melodrammi.

CONCERTO ALL’ALBA – Il festival si chiude sabato 28 luglio con il concerto all’alba (ore 4,45) di Roberto Cacciapaglia, pianista e compositore di culto, apprezzato a livello internazionale per le sue musiche immaginifiche ed evocative. Il recital si svolge nel cortile degli Uomini, all’interno dell’Istituto degli Innocenti (posti limitati, biglietto 10 euro).

Due le serate a ingresso libero previa prenotazione online (http://bit.ly/iscriviti16): sabato 21 il pianista Remo Anzovino presta le proprie musiche al film “Il Cameraman”, capolavoro di Buster Keaton datato 1928; domenica 22 Beatles vs Rolling Stones: all’eterna rivalità tra le due band è dedicata la “Lezione di rock” che Ernesto Assante e Gino Castaldo.

Oltre a dettagliate informazioni su spettacoli e iniziative, il programma di Musart Festival propone testi originali di Sandro Veronesi, Stefano Massini, Marco Vichi, Tony Sidney, Marco Masini, Alba Donati, Stefano “Cocco” Cantini e Federico Tiezzi.

Piazza della Santissima Annunziata è situata in un’area interdetta al traffico privato, non distante dai viali di circonvallazione di Firenze. In occasione degli spettacoli è attivo, dalle ore 19 un servizio bus navetta da/per il parcheggio sotterraneo Parterre di Firenze Parcheggi, accesso da via Madonna Della Tosse, 9 (costo due euro l’ora – tariffa giornaliera 10 euro).

Prevendite nei punti www.boxofficetoscana.it/punti-vendita (tel. 055.210804) e online su www.ticketone.it. Per chi lo desidera è disponibile il biglietto Gold Package che abbina ai primi posti di platea una cena a buffet e un ingresso al Museo degli Innocenti.

Durante le serate, dalle ore 20 fino a inizio spettacolo, sono previste visite gratuite a giardini, luoghi di culto e palazzi monumentali adiacenti alla piazza: tra questi lo Spedale degli Innocenti, la Chiesa di San Francesco Poverino, il Giardino del Museo Archeologico, la Basilica di Santissima Annunziata, la Biblioteca e i chiostri dell’antico monastero di Santa Maria degli Angeli, la Mensa della Caritas Diocesana – San Francesco.  Il 25, 26 e 27 luglio, dalle ore 20, l’Istituto Geografico Militare apre eccezionalmente al pubblico del festival con visite guidate.

Dal 17 al 27 luglio, il Museo degli Innocenti  è aperto in notturna dalle 19.30 alle 21.30: gli spettatori di Musart usufruiscono di un ingresso speciale a soli 2 euro. Accesso libero invece ai due cortili monumentali. Le agevolazioni proseguono fino al 31 agosto. Presentando il biglietto di concerti e spettacoli si può usufruire di un ingresso ridotto a 5 euro (invece di 7), o di 8 euro (invece di 10) con ingresso + audioguida.

Il tema del viaggio e dell’esplorazione di terre remote è al centro di due mostre che la Biblioteca Umanistica dell’Università di Firenze propone in occasione di Musart Festival: la prima, “Oltre confine: viaggi reali e immaginari di esploratori, scienziati, religiosi e geografi tra ‘600 e ‘700”, curata dalla biblioteca e allestita nella sala d’accoglienza, trae dalle raccolte di maggior pregio dell’Umanistica una selezione di volumi dedicati all’esplorazione, reale e immaginaria, di mondi lontani. La seconda, “Sguardi dell’alto Egitto”, presenta nel Corridoio Brunelleschi una rassegna fotografica curata dal professore Giovanni Canova dell’Università di Napoli “L’Orientale”, esito di un viaggio di ricerca compiuto nel Sud dell’Egitto fra il 1978 e il 1982. Per l’occasione è inoltre possibile visitare i chiostri dell’antico monastero di Santa Maria degli Angeli, uno dei complessi monumentali più rilevanti di proprietà dell’Ateneo di Firenze, sede della Biblioteca Umanistica.

In collaborazione con Sky Arte e grazie alla disponibilità del direttore Roberto Pisoni, tutte le sere alle ore 20 presso la Sala Comparetti della Biblioteca Umanistica dell’Università di Firenze (Piazza Brunelleschi – ingesso libero) sono proiettati documentari tratti dalle serie “33 Giri – Italian Masters” e “Artists in Love”. Da “Creuza de ma” di Fabrizio De André a “Radici” di Francesco Guccini, la storia, i retroscena, le curiosità, le rivelazioni di 7 album che hanno segnato la storia della discografia italiana raccontati direttamente dai protagonisti e dai testimoni dell’epoca. Non necessariamente best-seller, ma dischi di qualità, ricchi di significato, sia per gli artisti sia per il pubblico.A completare la rassegna, curata dal discografico e direttore artistico Stefano Senardi, “Rudolf Nureyev e Erik Bruhn”, in cui si ripercorre la storia d’amore, ma anche i litigi e la rivalità di due indimenticate stelle della danza. Di seguito il programma delle proiezioni. I documentari hanno una durata di circa 40 minuti, si accede gratuitamente alla Biblioteca Umanistica dell’Università, anche senza biglietto per gli spettacoli. Questi i documentari:
Mar 17 – Fabrizio De André – “Creuza De Ma”
Mer 18 – Franco Battiato – “La voce del padrone”
Ven 20 – “Rudolf Nureyev e Erik Bruhn”
Sab 21 – Lucio Dalla – “Com’è profondo il mare”
Dom 22 – Ivan Graziani – “Pigro”
Lun 23 – Gaber – “Far finta di esser sani”
Mar 24 – Francesco Guccini – “Radici”
Mer 25 – Fabrizio De André – “Creuza de ma”
Gio 26 – Franco Battiato “La voce del padrone”
Ven 27 – Rino Gaetano “Mio Fratello È Figlio Unico”

Si inaugura martedì 17 luglio alle ore 17, presso il salone Borghini dell’Istituto degli Innocenti, la terza tranche della mostra fotografica “Because the night”. L’esposizione ripercorre i grandi concerti svoltisi a Firenze e negli anni 88/99 attraverso fotografie, gigantografie, poster e video originali tratti dagli archivi di New Press Photo.

BIGLIETTI E PREVENDITE – Per chi lo desidera è disponibile il biglietto Gold Package che abbina ai primi posti di platea una cena a buffet e un ingresso al Museo degli Innocenti. Prevendite nei punti www.boxofficetoscana.it/punti-vendita (tel. 055.210804) e online su www.ticketone.it. Biglietti in vendita anche alla cassa di Musart, in piazza Bunelleschi nei giorni degli spettacoli, dalle ore 16,30 alle 21,30 (sabato 21 e domenica 22 dalle ore 18). Sabato 28 luglio, in occasione del concerto all’alba di Cacciapaglia, la cassa è attiva dalle ore 4,15 in piazza della Santissima Annunziata, sotto la Loggia degli Innocenti.

Programma spettacoli serali Musart Festival 2018

Martedì 17 luglio 2018 – ore 21.15: BAUSTELLE + Virginiana Miller (biglietti da 22 a 35 euro)
Mercoledì 18 luglio 2018 – ore 21.15: Rhapsody in blue – West Side Story con ORCHESTRA DELLA TOSCANA. Direttore TIMOTHY BROCK (biglietti da 20 a 40 euro)
Venerdì 20 luglio 2018 – ore 21.15: ROBERTO BOLLE and FRIENDS. Special event (biglietti da 40 a 115 euro)
Sabato 21 luglio 2018 – ore 21.15: REMO ANZOVINO. Musica dal vivo il film “The Cameraman” di Buster Keaton (ingresso libero – prenotazione obbligatoria online http://bit.ly/iscriviti16)
Domenica 22 luglio 2018 – ore 21.15 (ingresso libero) Ernesto Assante e Gino Castaldo LEZIONI DI ROCK – Beatles vs Rolling Stones (ingresso libero – prenotazione obbligatoria online http://bit.ly/iscriviti16)
Lunedì 23 luglio 2018 – ore 21.15: CHICK COREA AKOUSTIC BAND (biglietti 50/43/30 euro)
Martedì 24 luglio 2018 – ore 21,15: Ian Anderson presents JETHRO TULL (biglietti da 30 a 60 euro)
Mercoledì 25 luglio 2018 – ore 21,15: FRANCESCO DE GREGORI (biglietti da 26 a 45 euro)
Giovedì 26 luglio 2018 – ore 21,15: ERMAL META (biglietti 43/35/27 euro)
Venerdì 27 luglio 2018 – ore 21,15  Tutti all’Opera con ORCHESTRA e CORO DEL MAGGIO
MUSICALE  FIORENTINO (biglietto posto unico 10 euro)
Sabato 28 luglio 2018 – ore 4,45: ROBERTO CACCIAPAGLIA, Concerto all’alba (biglietto posto unico 10 euro)

Info Musart Festival Firenze
Dal 17 al 28 luglio – Piazza della Santissima Annunziata – Firenze
Ingresso da via de’ Servi – Biglietteria piazza Brunelleschi
Info tel. 055.667566 – www.musartfestival.it
Facebook: MusArt-Festival

danza, Estate Fiorentina 2018, Firenze, Musart Festival, Musica, Orchestra della Toscana (ORT), Orchestra e coro del Maggio Musicale Fiorentino, Piazza SS. Annunziata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080