Maltempo: Portofino si raggiunge solo dal mare. Rapallo strage di yacht ormeggiati, anche uno di Berlusconi

PORTOFINO – «La Strada Provinciale 227 per Portofino non esiste più. Il borgo è isolato. Si raggiunge solo
dal mare se le condizioni meteo lo permettono. La violenza delle onde si è abbattuta con incredibile forza sulla panoramica che collega Santa Margherita Ligure con Portofino». Lo dice il sindaco Matteo Viacava che per tutta la notte ha gestito l’emergenza.

Mareggiata e vento che ieri hanno flagellato la Liguria creando danni ovunque lungo il litorale, in particolare a Rapallo dove è crollata una parte della diga del porto Carlo Riva facendo strage di yacht, a Portofino e in molte tratte ferroviarie hanno perso forza. A quanto risulta, uno yacht di proprietà della famiglia Berlusconi è tra le barche affondate all’interno del porto di Rapallo. La diga ha ceduto ieri pomeriggio e nelle ore successive le barche
hanno iniziato a muoversi verso la riva opposta del golfo rapallese spinte dalle onde e dal vento. Davanti a centinaia di persone attonite, sistemate lungo le banchine del porto pubblico a contare i danni subiti anche da questo scalo, gravemente danneggiato, è iniziata a transitare una surreale, drammatica processione di superyacht, tutti destinati, lentamente, inesorabilmente, a schiantarsi a terra

I porti, che erano stati chiusi, sono tornati operativi. Il vento, che aveva toccato punte di 180 km orari a Loano (Savona) e di 130 su Genova, ora ha raffiche di 80 km, ma solo in alcune zone. Le onde della mareggiata sono ancora alte, ma hanno meno forza. Il mare è stato devastante soprattutto nel Golfo del Tigullio. Il governatore Giovanni Toti e l”assessore regionale alla Protezione civile Giacomo Giampedrone incontreranno i sindaci della zona a Rapallo alle 10 in piazza 4 Novembre.

portofino, Rapallo, yacht

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080