Napoli vuole accogliere la nave della Ong

De Magistris, migranti: Napoli apre il porto alla Sea Watch. L’ira di Salvini e Di Maio

di Paolo Padoin - - Cronaca, Politica, Primo piano, Top News

NAPOLI – Il sindaco di Napoli De Magistris, seguito dal collega palermitano Orlando,  apre un altro fronte nella lotta che i sindaci di sinistra stanno ingaggiando col governo a proposito di migranti e sicurezza. «Mi auguro che questa barca si avvicini al porto di Napoli perché contrariamente a quello che dice il Governo noi metteremo in campo un’azione di salvataggio e la faremo entrare in porto. Sarò il primo a guidare le azioni di salvataggio». Lo ha detto il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, a Radio Crc, parlando della vicenda della Sea Watch, la nave che da giorni è nelle acque del Mediterraneo con 32 migranti a bordo. «Mi auguro che da alcune componenti più sensibili di questo Governo si senta battere un colpo perché non ci sto più nemmeno a dire che è solo Salvini perché se fosse così significa che è diventato il padrone del Governo. Il Governo ha una sua collegialità, il premier batta un colpo e ci faccia sapere se siamo il Paese che fa morire i bambini in mezzo al mare. Se siamo arrivati a questo c’è da fare ben altro che la disobbedienza civile», ha affermato il sindaco di Napoli. De magistris crede di essere ancora un magistrato, e di avere la possibilità di applicare la legge secondo una sua personalissima interpretazione evolutiva o creativa, a seconda delle sue credenze politiche. ma questo non è concesso ai sindaci.

«I porti italiani sono chiusi, abbiamo accolto già troppi finti profughi, abbiamo arricchito già troppi scafisti! I sindaci di sinistra pensino ai loro cittadini in difficoltà, non ai clandestini». Lo afferma il ministro dell’Interno Matteo Salvini.Mentre Di Maio afferma: «Solo campagna elettorale da parte di sindaci che si devono sentire un po’ di sinistra facendo un po’ di rumore. Ma se vuoi sentirti di sinistra, metti mano ai diritti sociali di questo Paese, quelli che la sinistra ha distrutto in questi anni. Pensate come stanno messi male».

Mentre Orfini, presidente Pd, si schiera con i sindaci contro il Governo, appoggiando un’azione che perfino il presidente emerito della Consulta ha definito illegale. Ma, secondo il Pd, sembra di capire che niente è illegale se fatto dalla sinistra. Dice Orfini: «Il Pd sostiene la battaglia dei sindaci. E sostiene i valori di civiltà che la ispirano. Valori che peraltro sono scritti nella Costituzione sulla quale Salvini ha giurato, evidentemente senza leggerla prima».

Anche Leoluca Orlando, sindaco di Palermo, apre il porto alla Sea Watch: «Il porto di Palermo  è assolutamente aperto per loro e vorrei che il ministro Toninelli facesse quello che ho fatto io e ordinasse di non seguire le indicazioni del suo collega, il ministro dell”Interno. Questo contrasto devono risolverlo loro, non devono scaricarlo sui cittadini e sui migranti».

Tag:, , ,

Paolo Padoin

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
Mail

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.