La lettera di un lettore di Firenze Post

Firenze, tramvia: l’11 febbraio la linea 2. Il racconto di chi ha lavorato

di Redazione - - Cronaca

I

FIRENZE – Un appassionato lettore di Firenze Post, Pierluigi Giannini, ci scrive per ricordare il suo lavoro di tecnico – era geometra al Comune di Firenze – e in particolare l’opera che ha prestato anche in preparazione alla tramvia di cui il giorno 11 febbraio prossimo, verrà inaugurata la linea 2 della tramvia dall’aeroporto di Peretola a piazza dell’Unità.

«Essendo stato un collaboratore alla redazione del progetto – scrive Pierluigi Giannini – constato con piacere che anche tra grossi problemi di costruzione l’opera è andata in porto, per cui mi congratulo con tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione dei lavori, specialmente con i capicantiere delle ditte costruttrici. Nel mio caso si può dire che sono stato un tecnico che ha contribuito a mettere una delle prime pietre all’opera, in quanto per conto della TRAM s.p.a., ho redatto il Piano Particellare di Esproprio, che consiste nel rappresentare nelle mappe catastali le porzioni di terreno (purtroppo a volte anche dei fabbricati) che saranno occupate perennemente o anche parzialmente dall’opera da costruire. Nel piano particellare, oltre alla rappresentazione grafica, deve essere presentato anchel’elenco dei possessori, che, nel caso dell’esproprio in oggetto si è dimostrato molto impegnativo a causa dei palazzi con giardino, specie per quelli posizionati a lato di via di Novoli, a causa delle centinaia di titolari dei beni interessati dall’espropriazione. Il solo dubbio che a suo tempo esternai al Committente ( e mi è rimasto) si riferisce l’attraversamento del viale
Belfiore, dove si doveva realizzare un sottopasso per il traffico normale, come è stato fatto per la linea 1, prolungando il viale Milton e non intersecando la tramvia in una zona molto delicata. Vedremo………..».

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.