Il dibattito nel comune di Massa

Massa: presidente consiglio comunale, togliere i fondi all’Anpi, nega le Foibe

di Redazione - - Cronaca, Economia, Politica

Vittime delle foibe

MASSA (MASSA CARRARA) – «Ci sono ancora movimenti politici e associazioni che negano l”esistenza delle Foibe e dell”esodo per non parlare dei riduzionismi che modificano il numero dei morti come se contasse il numero di coloro che sono stati trucidati e non la violenza efferata dei partigiani». Lo scrive in una nota Stefano Benedetti (Fi), presidente del consiglio comunale di Massa evidenziando che «una
di queste associazioni è l”Anpi che in questo periodo ha organizzato una serie di conferenze in giro per l”Italia per dimostrare insieme a Sandi Volk che la Foiba di Bassovizza è un falso storico e che il caso Norma Cossetto è tutt’altro che chiaro. L’Anpi di Massa – prosegue Benedetti – che evidentemente si trova d’accordo con le tesi negazioniste, nonostante sia stata invitata dal sottoscritto a partecipare al Consiglio solenne, dove peraltro hanno partecipato tutte le associazioni degli ex combattenti, ha disertato completamente la manifestazione e ciò non può che rappresentare un problema per tutti coloro che riconoscono gli efferati crimini dei partigiani comunisti di Tito. Credo che a questo punto, sia necessario avviare una valutazione seria dei rapporti che intercorrono tra la nostra Amministrazione Comunale e l”Anpi per decidere se continuare o meno a finanziare le loro iniziative e attività. Nel merito – conclude Benedetti – sono d’accordo con chi chiede di non versargli più un centesimo e soprattutto di togliergli i fondi che sono stati concessi in comodato d”uso gratuito con tanto di pagamento delle utenze».
Il Comune di Massa (Massa Carrara) ha anche rimarcato il presidente del consiglio comunale è molto attento alle iniziative contro la violenza e contro i genocidi e i crimini sia che si tratti di martiri delle Foibe sia che si tratti di vittime della shoah e dell’Olocausto ma nel caso dei Martiri delle Foibe sarà necessario tenere alta l’attenzione perché rispetto alle altre tristi vicende della storia, questa non è
stata ancora del tutto accettata.

Tag:, ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: