L'intervento dei militari dell'Arma

Firenze: rompe vetro di un’auto. Preso con refurtiva al Piazzale Michelangelo

di Redazione - - Cronaca

FIRENZE – E’ stato arrestato per danneggiamento e furto aggravato. Protagonista un uomo di 61 anni, siciliano, già conosciuto alle forze dell”ordine, sorpreso dai carabinieri mentre asportava un tablet e uno zainetto di un ignaro turista campano, dall’interno di una Mercedes, parcheggiata nei pressi di piazzale Michelangelo, che poco prima aveva forzato infrangendone il vetro della portiera posteriore.

I carabinieri, impegnati in servizi per il controllo del territorio, lo hanno visto aggirarsi in modo sospetto tra le autovetture lasciate in sosta e lo hanno riconosciuto avendolo già denunciato a piede libero lo scorso mese di marzo per altri due furti su auto. Mentre  ontrollavano i suoi movimenti, il 61enne, nel parcheggio vicino alla basilica di San Miniato al Monte, si è avvicinato alla Mercedes e, rotto il vetro con un pugno, si è impossessato del tablet e dello zaino. Alla vista dei militari ha accennato a un tentativo di fuga, ma è stato bloccato e arrestato. La refurtiva è stata restituita al proprietario dell’auto proprio in quel momento arrivato sul posto. La successiva perquisizione, ha inoltre permesso di rinvenire una bicicletta in carbonio, del valore di circa 7.000 euro, rubata nella stessa zona, lo scorso 14 aprile, a un turista tedesco. L’uomo resterà in camera di sicurezza fino domani, 2 maggio, quando sarà processato con rito direttissimo.

Tag:, ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: