La sindaca Appenino invita alla calma

Primo maggio 2019: incidenti a Torino fra Pd e No Tav. Cariche della polizia

di Redazione - - Cronaca, Economia, Politica, Primo piano, Top News

Tensioni al corteo del Primo Maggio a Torino

TORINO – Incidenti nel corteo del Primo Maggio, a Torino, con in testa Anpi, istituzioni e sindacati. Tensione molta alta in coda, tra il furgone con le bandiere Pd e lo spezzone del movimento No Tav. Insulti e spintoni e accuse dal movimento: «Ci hanno preso a cinghiate, pugni e bastonate. Il Pd ha assoldato i picchiatori». Decine di No Tav gridano: «Fuori il Pd dal corteo!». La polizia ha bloccato, con una carica e manganellate, un gruppo di No Tav che da piazza Vittorio stava cercando di raggiungere la testa del corteo. C’è stato qualche spintone e il movimento No Tav ha gridato: «Vergogna, fuori la Digos dal corteo. È lo spezzone del Pd o della polizia? Forse qualcuno ha pensato che non si possa sfilare al primo maggio. Togliete la polizia di qui», ha detto, prima che il corteo partisse, lo speaker dello spezzone No Tav.

La sindaca Chiara Appendino ha auspicato un corteo pacifico: «La grande sfida del lavoro, la vinci se ciascuno fa la sua parte. Lavoro che è dignità, è la strada per avere soddisfazioni economiche, sociali personali e bisogna lavorare tutti insieme per questo diritto». Quanto alla presenza in piazza del tema Tav, Appendino ha sottolineato che «non bisogna farlo diventare un corteo sì Tav o no Tav, non è questo il tema di oggi. Ma il lavoro e dobbiamo ricordarci quanto sia doveroso per ciascuno di noi lavorare per la dignità del lavoro».

AGGIORNAMENTO DELLE 11,45

Tensione altissima al corteo di Torino, quando la polizia ha fermato e allontanata lo spezzone con migliaia di No Tav. I manifestanti hanno risposto lanciando bottiglie lattine aste di bandiere tazze. Il movimento No Tav è stato portato indietro di due isolati rispetto a piazza San Carlo dove si teneva il comizio sindacale.

 

Tag:, , , , , ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: