Confcommercio: sondaggio, la Ue secondo gli italiani provoca più svantaggi che vantaggi

Commissione Ue

ROMA – La partecipazione dellItalia all’Unione europea «per il 37,2% degli intervistati porta più vantaggi che svantaggi». Così sì legge nei dati dell’Outlook Italia 2019 di Confcommercio e Censis in cui si spiega che nei
giudizi più radicali sull”appartenenza dell’Italia all’Ue le percentuali si avvicinano (il 15,8% vede solo svantaggi, mentre il 15,7 solo vantaggi). Nello scarto tra chi è d’accordo e chi no sui benefici ottenuti dalla partecipazione all’Unione europea «l’Italia ha la variazione più bassa di tutti ed è anche l’unico paese in cui – secondo i dati del Parlamento europeo – c’è una prevalenza di soggetti che ritengono che l’Ue abbia portato svantaggio al loro
paese», ha spiegato il direttore dell”ufficio studi Confcommercio, Mariano Bella.

Confcommercio, italiani, Ur

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080