Le annotazioni interessanti dell'Associazione dei Comuni

Toscana, elezioni: la Lega ha fatto boom, ma i sindaci sono andati al centrosinistra

di Redazione - - Cronaca, Economia, Politica

FIRENZE – Dopo il boom della Lega alle elezioni europee in Toscana, le elezioni amministrative vedono un riequilibrio a favore del campo opposto. Per quanto riguarda infatti l’orientamento politico dei sindaci eletti al primo turno, evidenzia Anci Toscana, il 76% sono del centrosinistra (130), il 9% di liste civiche (15) e il 15% di centrodestra(26).  «Emerge una certa difformità –  spiega l’Anci -, fra l’esitodelle elezioni europee, dove la Lega è il primo partito in 109 dei 189 Comuni al voto, e l’esito delle elezioni amministrative, dove di quei 109 Comuni 74 hanno espresso un sindaco di centrosinistra (68%), 24 di centrodestra (22%) e 11 civici (10%).

Fra i casi emblematici nei Comuni sopra i 15mila abitanti, a Cortona la Lega ottiene il 37,8% alle Europee e il 19% alle Amministrative, mentre a San Giovanni Valdarno ottiene il 25% alle europee e il 10,5% alle amministrative. «E’ un dato generalizzato – afferma Antonio Floridia,politologo ed esperto di flussi elettorali – il voto europeo è essenzialmente percepito dagli elettori come un voto di second’ordine, un grande sondaggio in cui si è influenzati dall”opinione del momento e dal carro del vincitore che tira di più: un voto di opinione poco impegnativo». Il caso dell”elettore che vota Lega alle europee e Pd alle amministrative dimostra – dice Floridia – che oggi l’elettore è un elettore senza grandi ancoraggi ideologici, è molto mobile. Ciò deve mettere in guardia chi crede ci siano spostamenti strutturali dell’opinione pubblica. Per il direttore di Anci Toscana Simone Gheri «il dato indiscutibile sulla riconferma dei sindaci uscenti e sull’orientamento politico rispetto alle elezioni europee dimostra quanto i nostri sindaci siano radicati sul territorio, e rappresenta un riconoscimento al loro impegno».

Tag:, , ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: