La decisione riforma la sentenza di 1 grado

Processo Forteto bis: Fiesoli assolto dalla Corte d’Appello per non aver commesso il fatto

di Redazione - - Cronaca, Economia

L'ingresso del Forteto a Vicchio di Mugello

L’ingresso del Forteto a Vicchio di Mugello

FIRENZE – La corte di appello di Firenze ha assolto Rodolfo Fiesoli, fondatore della comunità il Forteto di Vicchio  in Mugello in un processo per abusi sessuali su un minore ospite della struttura riformando nettamente la sentenza del primo grado che lo aveva condannato a 8 anni. Fiesoli, difeso dall’avvocato Lorenzo Zilletti, è stato assolto perché ‘il fatto non sussiste’. Il processo nasce da una denuncia di un giovane che , minorenne, nei primi anni 2000 frequentava il Forteto il pomeriggio e, talvolta, vi pernottava su indicazione degli assistenti sociali.

Nella denuncia il giovane, che come gli altri minori del Forteto proveniva da una famiglia disagiata, accusava Fiesoli di averne abusato sessualmente. Questo ha portato a un nuovo processo contro il ‘guru’ del Mugello, successivo a quello principale per maltrattamenti e violenza sessuale che ha portato a condanne, a vario titolo, di Fiesoli (che ha avuto 14 anni e 10 mesi) e dei suoi stretti collaboratori.

 

Tag:, ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: