Eruzione dello Stromboli: situazione si aggrava, un morto e un ferito

STROMBOLI – Si aggrava la situazione man mano che si verifica il territorio colpito. Un escursionista è morto e un altro è rimasto ferito in conseguenza dell’esplosione avvenuta nel pomeriggio a Stromboli. Secondo le prime sommarie informazioni sarebbero stati investiti dai lapilli. Pare che la vittima si trovasse nella zona sommitale del vulcano. Il decesso sarebbe stato causato dagli incendi che hanno colpito la zona di Punta Corvo.  Aveva 35 anni, era di Messina ma risiedeva a Milazzo, il turista deceduto per l’improvvisa eruzione dello Stromboli, nelle Eolie. La vittima era con un coetaneo brasiliano, ritrovato disidratato ed in stato di choc. Entrambi stavano percorrendo un’area libera della frazione di Ginostra, senza guida perchè al di sotto dei 400 metri. Sul posto, oltre ai vigili del
fuoco di Lipari, portati dalla Capitaneria di Porto, vi e’ anche il medico legale.

Preoccupano gli incendi a Ginostra. In corso gli interventi dei Canadair che stanno effettuando una serie di lanci d’acqua.

esplosioni, morto, Stromboli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080