Venerdì 12 luglio alle 21.30

Firenze: al Fiorino sull’Arno Hilda Lizarazu in concerto con Peppe Voltarelli

di Roberta Manetti - - Cronaca, Cultura

La cantautrice rock argentina Hilda Lizarazu

FIRENZE – Al Fiorino sull’Arno venerdì 12 luglio alle 21.30 c’è un concerto fuori dal comune: sul palco la cantautrice, compositrice rock e fotografa argentina Hilda Lizarazu, fondatrice della rock band Man Ray, ma anche con ventennale carriera da solista, e Peppe Voltarelli, eclettico cantautore apprezzato forse più all’estero che in Italia (nemo propheta in patria…), benché anche qui sia tutt’altro che ignoto a chi si intende di musica.

Hilda Lizarazu, trascorsa parte dell’adolescenza a New York, rientrata in Argentina, oltre a collaborare con Charly García fondò i Man Ray, con cui in dodici anni ha pubblicato sette album molto venduti in America Latina; nel 2004 il suo primo album da solista, «Gabinete de Curiosidades», ha vinto il Premio Carlos Gardel a la Musica nella la categoria “Miglior album pop femminile”; col  secondo album, nel quale ha incluso una versione spagnola dell’hit di Nada “Ma che freddo fa” (Hace frío ya, poi sigla di una serie TV di successo, Socias), ha vinto di nuovo nel 2007 il Premio Carlos Gardel a la Musica nella stessa categoria (il che è avvenuto poi nel 2015 col quarto disco da solista; in totale si è aggiudicata il premio quattro volte). Nel 2013 ha riunito i Man Ray, incidendo un album per la Sony. Hilda è una delle voci femminili più apprezzate del rock argentino. In Argentina ha grande successo anche Peppe Voltarelli, autore, attore, interprete e musicista che esporta la sua arte ricercando le radici della propria terra, con lunghe tournées nei luoghi della nostra emigrazione antica (Germania, Canada, Stati Uniti, Argentina, giustappunto) e recente (Berlino, Barcellona, Praga, città dai dilatati melting pot musicali e culturali in grado di definire nuove identità). Da questi scambi nacque l’idea di uno spettacolo attraverso i porti di tutto il mondo, con repertorio attinto per le città portuali riproponendolo nella nostra lingua. Prima di iniziare la carriera da solista nel 2007, Voltarelli è stato 14 anni leader de Il Parto delle Nuvole Pesanti, band con la quale ha registrato 9 album. Al suo primo lavoro da solista, «Distratto ma però», hanno partecipato Roy Paci, Sergio Cammariere, Pau dei Negrita e Giancarlo Cauteruccio. «Ultima notte a Malà Strana» vince la Targa Tenco 2010 come miglior album in dialetto (calabrese). Con «Voltarelli Canta Profazio», intreccio fra letteratura e musica (col CD c’è un libro) che restituisce un posto d’onore a Otello Profazio nella cultura popolare italiana, ha vinto la Targa Tenco 2016.

Il Fiorino sull’Arno (Lungarno Pecori Giraldi – Firenze, vicino al Ponte di San Niccolò; prenotazioni per la cena 333 9222943; cena dalle 20, aperitivo dalle 19)

Venerdì 12 luglio, ore 21.30;  ingresso libero.

Tag:, , , , , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.