Un vertice col nuovo governo

Malta: riunione europea sui migranti il 19 settembre. Si decide il sistema di ripartizione

di Redazione - - Cronaca, Politica, Top News

La nave Ocean Viking ha sbarcato i migranti a Malta. Però tutti sono ricollocati in Europa

BRUXELLES – Si terrà il 19 settembre prossimo la riunione prevista a Malta, per cercare di raggiungere una soluzione su un meccanismo temporaneo per gestire gli sbarchi nel Mediterraneo centrale. Al vertice saranno presenti i ministri degli Interni di Germania, Francia, Italia, Malta e Finlandia. Si apprende da fonti diplomatiche europee. La riunione farà seguito a quella di Parigi, nella quale Francia e germania, con l’accordo degli altri partners, avevano deciso che sarebbe stato autorizzato lo sbarco delle navi nel porto più vicino (ovviamente Malta o Italia) e solo successivamente ci sarebbe stata una ripartizione, però soltanto volontaria. Come dire, altri paesi si prendono i migranti che vogliono, il resto rimane sul gobbo di Italia (soprattutto) e malta, ma con le regole di Dublino quelli redistribuiti poi possono essere rimandati ai due paesi di sbarco.

L’Italia dovrà agire in modo da non farsi incastrare un’altra volta, come avvenne ai tempi dell’Operazione Sophia accettata da Renzi in cambio di flessibilità, ma occorrerà vedere chi sarà il ministro dell’interno che parteciperà alla riunione. Se, come crediamo, in Italia sarà in carica il governo giallorosso, se i titolari saranno Minniti o Gabrielli forse avremo avremo qualche possibilità di opporci validamente alle richieste esose dei nostri partners, mentre le cose potrebbero volgersi diversamente se al timone del Viminale ci sarà qualche altro esponente dem, favorevole all’immigrazione incontrollata.

Tag:, ,