Qualificazioni Euro 2020

Italia vince anche in Finlandia: 1-2. Assist di Chiesa per Immobile e rigore generoso. Classifica

di Paulo Soares - - Cronaca, Sport, Top News

Intervento preciso di Bonucci su Leppalainen: sesto vittoria consecutiva per gli azzurri nel girone J

TAMPERE – Bel gol di testa di Immobile (il primo dopo due anni in azzurro), su assist davvero potente e preciso di Federico Chiesa (con leggera deviazione di Arajuuri), e rigore, a dir la verità un po’ generoso, trasformato da Jorginho. Poco prima, sempre su rigore di Pukki, i finnici avevano ottenuto il momentaneo pareggio. Ecco, in estrema sintesi, la sesta vittoria consecutiva dell’Italia nel girone J, con la qualificazione a Euro 2020 quasi centrata. Basterà battere la Grecia nella prossima partita, impresa che non dovrebbe comportare uno sforzo titanico, visto che gli ellenici sono stati bloccati, proprio stasera, sull’1-1 in casa dal Liechtenstein. Un’impresa per la nazionale ospite, che registra il primo gol e il primo punto in classifica. Tutto bene allora per l’Italia? Sul piano del risultato sì, ma va detto che gli azzurri avevano cominciato con un ritmo blando, subendo qualche punzecchiatura da un avversario esaltato dal buon momento che sta attraversando. Poi è salito in cattedra Sensi, con due o tre tentativi pericolosi. Il problema del gol è tuttavia riemerso. Del resto, con cinque cambi, qualcosa è mutato nel gioco azzurro, forse non in meglio. Solo sterile possesso palla, prima delle impennate di Sensi e dei gol nella ripresa. Accontentarsi? Vincere va sempre bene. Ancora una vittoria, dunque, per gli azzurri, che hanno la qualificazione inctasca e il primo posto garantito. La Finlandia, che avrebbe potuto agganciare gli azzurri al primo posto, ha dovuto rimandare i sogni di gloria, ma può comunque sperare di disputare la fase finale degli Europei.

Florenzi e Jorginho in azione: l’Italia ha rivinto anche senza entusiasmare

MANCINI – La squadra di Mancini ha ormai assunto il ruolo di schiacciasassi, in un girone comunque non certo proibitivo, e le avversarie si stanno inchinando, una dopo l’altra, alla sua superiorità. Il c.t. aveva cambiato mezza squadra (gli sarebbero piovute
addosso molte critiche se non avesse vinto) inserendo Izzo e Acerbi in difesa, Sensi a centrocampo al posto dello squalificato
Verratti; inoltre Immobile (che ha siglato il gol del vantaggio) invece del cannoniere Belotti e Lorenzo Pellegrini in avanti.
Anche il tecnico finlandese Kanerva aveva dovuto fare qualche cambio: al posto dello squalificato Sparv, aveva fatto giocare
Schuller, con Lappalainen in mediana. Un robusto 5-4-1 per rafforzare la fase difensiva. Qualche tentativo pericoloso
all’inizio per i finnici, ma possesso palla degli azzurri quasi costante. L’infortunio iniziale a Emerson ha tolto forza propulsiva sulla sinistra agli azzurri. I finlandesi hanno fatto densità cercando, spazi per il contropiede. L’Italia non è andata al tiro per 25′, ha perso qualche palla, ma la difesa ha rimediato. Il primo tiro di Sensi dal limite è stato deviato da Hradecky: un vero pericolo, quello creato dall’interista.

CHIESA – Davanti, comunque, poca roba: piu’ che Immobile…invisibile, anche se nel finale è riapparso. Chiesa? A corrente alternata, ma quando è andato convinto sul pallone ha fatto la differenza. E non solo in occasione dell’assist per il gol di Immobile, forse leggermente deviato dal finlandese Arajuuri. Federico sta crescendo? Diri di sì. E mi aspetta la conferma della metamorfosi sabato prossimo, a Firenze, contro la Juventus.  Gli azzurri hanno tentato qualche accelerazione in chiusura di primo tempo e Sensi, con un bel destro, ha mancato di poco il bersaglio. La squadra di Mancini è cresciuta gradualmente. Pukki, col sinistro, ha fatto tremare Donnarumma all’inizio della ripresa, dopo uno svarione del centrocampo azzurro. Ma poi è arrivato il gol di
Immobile, al 14′, grazie al prezioso cross da destra di Chiesa, e la partita ha preso un’altra piega. Il migliore e’ stato Sensi, che nel primo tempo ha pure concluso, oltre a tessere il gioco. Poi un fugone in area di Pukki e’ stato interrotto da Sensi e lo stesso Pukki ha
giustiziato Donnarumma di potenza. Bernardeschi ha preso il posto di Chiesa. Belotti quello di Immobile. Un tiro di Barella e’ stato
toccato di mano da Vaisanen al 33′. Altro rigore segnato da Jorginho sulla sinistra di Hradecky. Il fallo di mano, secondo me, era involontario, ma ci sono le nuove regole, che possono essere favorevoli anche per noi. Gli azzurri hanno vinto, ma non completamente convinto. Intanto portiamo a casa tre punti e la sesta vittoria di fila, il gioco migliorera. E se non dovesse migliorare pazienza. Quando Nereo Rocco sentiva dire, Paron vinca il migliore, lui, fra i denti, in triestino, borbottava: sperem de no.

Tabellino

FINLANDIA (5-4-1): Hradecky; Granlund (37° st Soiri), Toivio, Arajuuri, Sauli Vaisanen, Uronen; Lod, Schuller (42° st Kauko),
Kamara, Lappalainen (29° st Tuominen); Pukki In panchina: Joronen, Jaakkola, Leo Vaisanen, Forsell, Jensen, Karjalainen, Pirinen, Skrabb, Raitala. Allenatore: Markku Kanerva

ITALIA (4-3-3): Donnarumma; Izzo, Bonucci, Acerbi, Emerson (8° pt Florenzi); Barella, Jorginho, Sensi; Chiesa (27° st Bernardeschi), Immobile (31° st Belotti), Lorenzo Pellegrini. In panchina: Sirigu, Meret, Tonali, D’Ambrosio, Grifo, Romagnoli,
Lasagna, El Shaarawy. Allenatore: Roberto Mancini

ARBITRO: Madden (Scozia)

MARCATORI: nel secondo tempo, al 14′ Immobile, al 27′  Pukki (rigore), al 34′ Jorginho (rig)

Ammoniti: Jorginho, Schuller, Donnarumma, Arajuuri,

Spettatori: 16.500 circa

GIRONE J

1^ GIORNATA (23/3/2019)

Bosnia – Armenia 2-1
ITALIA – Finlandia 2-0
Liechtenstein – Grecia 0-2

2^ GIORNATA (26/3/2019)

Armenia – Finlandia 0-2
Bosnia – Grecia 2-2
ITALIA – Liechtenstein 6-0

3^ GIORNATA (08/6/2019)

Armenia – Liechtenstein 3-0
Finlandia – Bosnia 2-0
Grecia – ITALIA 0-3

4^ GIORNATA (11/06/2019)

Grecia – Armenia 2-3
ITALIA – Bosnia 2-1
Liechtenstein – Finlandia 0-2

5^ GIORNATA (5/9/2019)

Armenia – ITALIA 1-3
Bosnia – Liechtenstein 5-0
Finlandia – Grecia 1-0

6^ GIORNATA (8/9/2018)
Armenia – Bosnia 4-2
Finlandia – ITALIA 1-2
Grecia – Liechtenstein 1-1

CLASSIFICA PT PG V N P GF GS
ITALIA 18 6 6 0 0 18 3
Finlandia 12 6 4 0 2 8 4
Armenia 9 6 3 – 3 12 11
Bosnia 7 6 2 1 3 12 11
Grecia 5 5 1 2 3 7 10
Liechtenstein 1 6 0 1 5 1 19

Prossime partite

7^ GIORNATA (12/10/2019)

Bosnia – Finlandia (18.00)
ITALIA – Grecia (20.45)
Liechtenstein – Armenia (20.45)

8^ GIORNATA (15/10/2019)

Finlandia – Armenia (20.45)
Grecia – Bosnia (20.45)
Liechtenstein – ITALIA (20.45)

9^ GIORNATA (15/11/2019)

Armenia – Grecia (18.00)
Finlandia – Liechtenstein(18.00)
Bosnia – ITALIA (20.45)

10^ GIORNATA (18/11/2019)

Grecia – Finlandia (20.45)
ITALIA – Armenia (20.45)
Liechtenstein – Bosnia (20.45)

Tag:, , , , , ,

Paulo Soares

Paulo Soares

redazione@firenzepost.it