Cosa fare di giorno e di sera

Week end 14-15 settembre a Firenze e in Toscana: spettacoli, eventi, mostre

di Roberta Manetti - - Cronaca, Cultura, Primo piano, Spettacolo, Sport

FIRENZE

La traviata al Maggio – Sabato 14 alle 20 torna sul palcoscenico del Teatro del Maggio (Piazzale Vittorio Gui) «La traviata» di Giuseppe Verdi nell’allestimento entrato nel repertorio. Maestro concertatore e direttore Sebastiano Rolli, Orchestra e Coro del Maggio Musicale Fiorentino, Violetta Valery: Jessica Nuccio, Alfredo Germont: Matteo Desole, Giorgio Germont: Giuseppe Altomare, Flora Bervoix: Nikoleta Kapetanidou, Annina: Julia Costa. Regia Francesco Micheli ripresa da Paola Rota. Biglietti da 40 a 80 euro, acquistabili anche dal sito del teatro (www.maggiofiorentino.com).

Lo stadio FranchiFiorentina-JuventusSabato 14 alle 15 c’è Fiorentina-Juventus allo stadio Artemio Franchi (viale Mnfredo Fanti). Chi non si interessa di calcio e non è della zona, stia pure alla larga dallo Stadio: non si effettueranno, difatti, i mercati rionali di piazza Berlinguer e interno viale Fanti-piazzale Campioni del ’69 perché le aree saranno chiuse per motivi di sicurezza. I divieti di transito e sosta scatteranno negli orari consueti prima del fischio di inizio della partita (dalle 8 alle 3 ore prima).

Avamposti – Silvia Pasello protagonista della rassegna teatrale Avamposti, sabato 14 alle 21.30 nel Cortile di Michelozzo di Palazzo Medici Riccardi (via Cavour 3), dove presenterà, in forma di primo studio, il nuovo spettacolo “Preghiera – Ai piedi della scala”. Scritto da Silvia Rubes, “Preghiera” è un testo che si affida alla dinamica stretta dell’azione del dirlo e che vuole portare l’attrice, Silvia Pasello, ad un limite, là dove non ci sono più parole, a uno svuotamento là dove ogni atto è già stato compiuto e quindi non resta che aspettare; biglietti 18/15 euro.

Firenze Jazz Festival – Per il Firenze Jazz Festival sabato 14 dalla zattera sull’Arno, tra Ponte Vecchio e Ponte Santa Trinita, Nico Gori si esibisce con due ascolti per clarinetto, uno alle 19 e l’altro alle 21.30; Jacopo Martini Trio si esibisce alle ore 19 e alle ore 21 nel Circolo Rondinella del Torrino; in Sala Vanni (Piazza del Carmine 19) presentazione alle 19 del libro dedicato a Miles Davis di Enrico Merlin; a seguire, alle 20.15, concerto di Federica Michisanti Horn Trio, formato da Michisanti al contrabbasso, Francesco Bigoni al sax tenore e clarinetto e Francesco Lento alla tromba e filicorno. Il Santarosa Bistrot ospita alle 19.30 il tributo al sassofonista statunitense Joe Henderson con il concerto In a Taurean Way di Fabio Morgera e Roberto Gatto alla batteria. In piazza del Carmine suona uno dei chitarristi più famosi del mondo,  Marc Ribot. Tutti gli eventi del festival sono a ingresso libero. Dettagli sul programma: www.firenzejazzfestival.it

Settimana Lucana – Si chiude sabato 14 la Settimana Lucana, organizzata dall’Associazione Culturale Lucana Firenze. Alle 10.30 al Museo degli Innocenti Tavola rotonda Consapevolmente acqua riflessioni sulla gestione consapevole della risorsa idrica, in collaborazione con Publiacqua, a cui parteciperanno: Francesco Cupparo, Assessore attività produttive Regione Basilicata, Rocco Leone, Assessore Sanità Regione Basilicata, Cecilia Del Re, assessore attività produttive del Comune di Firenze, Francesco Fiore, presidente Parco del Pollino; alle 19.30 sulla terrazza dello storico Ristorante La Loggia (Piazzale Michelangelo, 1), il gran finale con una cena di gala con la consegna dei premi alle eccellenze lucane, illustri esponenti della società civile e imprenditoriale che hanno legato il proprio nome a questa terra per origine, vocazione o professione, portando in alto il nome della Basilicata e della sua popolazione. Musica live con Enzo Mileo, in quartetto (Cena di gala su prenotazione, ma già sold out).

Cirk Fantastik – Nel Parco delle Cascine giochi, acrobazie e musica dal vivo colorano il fine settimana del Cirk Fantastik: da venerdì 13 a domenica 15 si susseguono i laboratori dedicati a bambini e adulti e  spettacoli che uniscono le arti circensi alla letteratura, la danza, la musica e il teatro delle ombre. A chiudere ogni giornata  i concerti di tre gruppi musicali internazionali che ci faranno scoprire le sonorità inedite dai Balcani fino al Sud America passando dall’Africa. Sabato 14 alle 16:30 nel Teatro nelle foglie l’artista di strada, attrice scenarista ed insegnante Marta Finazzi racconta una favola  con il linguaggio del circo, un viaggio dentro la fantasia per imparare a danzare con i propri sogni. A chiudere la giornata alle ore 22.30 il concerto di Carlos Forero y Cumbia Poder che con la sua voce calda ci fa scoprire l’America Latina tra musica cumbia, il vallenato, il son e il huayno delle Ande. Da segnalare nello Chapiteau Teatro nelle Foglie lo spettacolo Cartoon Toylete di El niño de retrete che ci regala 50 minuti di  risate a crepapelle tra umorismo, acrobazie, i numeri adeguati al ritmo della musica e la partecipazione del pubblico (domenica 15 alle 16, in replica domenica 22 alle ore 22). Tutto il programma e i prezzi degli spettacoli a pagamento su www.cirkfantastik.com

Festival del Buon Sollazzo – Sabato 14 e domenica 15 il TuscanyHall (ex Obihall; via Fabrizio De André angolo Lungarno Aldo Moro – Firenze. Biglietti: 5/3 euro) apre le porte al Festival del Buon Sollazzo, kermesse dedicata al gioco artigianale nata dall’estro di Piero Santoni, “ingegnere” del Buon Sollazzo che da anni inventa e realizza giochi in legno per la gioia di grandi e piccini. Dalle sue mani sono nate le centinaia di giochi, in gran parte pezzi unici, che saranno a disposizione del pubblico per essere giocati e rigiocati. Dopo il successo dell’anno scorso, questa edizione del Festival avrà come novità il coinvolgimento di altre realtà ludiche italiane, allargandosi anche nello spazio  esterno del TuscanyHall. Per gli appassionati di trottole da non perdere il ludobus di Energia Ludica proveniente da Cremona, con la sua fantastica pista di trottole, mentre è nel segno dei giochi all’aperto il ludobus Valdocco di Torino.

Villa Romana – A Villa romana (Via Senese, 68) da venerdì 13 a domenica 15 decima edizione del festival di concerti di musica contemporanea a ingresso gratuito Music@Villaromana; il 14 concerti dalle 21, il 15 alle 11 e alle 12.

Andaloro – Pianista tra i più apprezzati della sua generazione, vincitore di importanti riconoscimenti, Giuseppe Andaloro torna al fianco dell’Orchestra da Camera Fiorentina, nei concerti di domenica 15 e lunedì 16 alle 21 all’Auditorium di Santo Stefano al Ponte (accesso da via Por Santa Maria). Sul podio Giuseppe Lanzetta. In primo piano una delle opere giovanili di Ludwig van Beethoven, il “Concerto n. 2 per pianoforte e orchestra in si bemolle maggiore, op. 19” in cui il modello mozartiano si combina con l’inventiva del compositore, innalzando ora la parte orchestrale ora quella solistica.  Al modello mozartiano rimanda anche la “Sinfonia N. 5 in si maggiore” di Franz Schubert, altra opera giovanile che segna l’allontanamento dalle forme beethoveniane degli esordi.Biglietti 20 /15 euro.

Festival dei burattini – Al Teatro Puccini (Via delle Cascine 41) c’è il Festival dei Burattini organizzato dai Pupi di Stac. Sono in programma cinque spettacoli dedicati alle famiglie e laboratori riservati ai bambini con prenotazione obbligatoria. In scena oltre ai Pupi di Stac, ci saranno la compagnia spagnola Rocamora Teatre, Luca Ronga ed Elisabetta Salvatori. Sabato 14 alle 16.45 Pupi di Stac presentano “Stenterello nell’Isola dei Pirati”; alle 18.45 Luca Ronga presenta “Le Guaratelle di Pulcinella”, alle 21 Rocamora Teatre Barcellona presenta “Identitaz” (Spettacolo consigliato dai 10 anni). Domenica 15 alle 16.45 Rocamora Teatre Barcellona presenta “Solista”, alle 18.45 Elisabetta Salvatori in “In Viaggio Storie in Valigia”. Biglietti: sabato posto unico € 10 per l’intera giornata – posto unico € 5 per lo spettacolo serale; domenica  posto unico € 10. Il biglietto comprende spettacoli, buffet del sabato e accesso ai laboratori. Per partecipare ai laboratori è necessario prenotarsi al 347 3494755. Biglietti in vendita nel circuito regionale Box Office. INFORMAZIONI: 055.362067 – 055.210804

Le Seggiole alla Petraia – Alla Villa La Petraia (Via della Petraia, 40) sabato 14 alle 19.30, 20.30  21.30 La Compagnia delle Seggiole presenta lo spettacolo itinerante «I salotti di Firenze capitale».

Fragranze – Alla Stazione Leopolda viale Fratelli Rosselli) sabato 14 e domenica 15 c’è «Fragranze», salone evento di Pitti Immagine. L’ingresso è riservato agli operatori del settore, ma ci sono vari eventi connessi in città: infowww.pittimmagine.com

Crisco Disco – Sabato 14 alle 18 al Teatro delle Spiagge (via del Pesciolino, nel centro commerciale) Disco Music e nascita dei moderni movimenti Lgbtiq. Presentazione del libro Crisco Disco di Luca Locati Luciani (Edizioni Volo Libero) Alla presenza dell’autore. Letture a cura di Gianluca Meis.

Firenze dall’alto della Torre di San Niccolò – Non va in vacanza la Torre di San Niccolò, regina delle torri fiorentine, visitabile tutti i giorni fino al 30 settembre dalle 17 alle 20, con visite ogni 30 minuti (dal 1 settembre dalle 16 alle 19; ultimo accesso mezz’ora prima della chiusura): l’accesso include la visita guidata a cura di MUSE (costo 6 euro, da pagare in contanti sul posto), che dai piedi della torre consente di raggiungere la cima seguendo un vero e proprio viaggio nel tempo. Un’ascesa che quest’anno, per la prima volta, consentirà di ammirare dall’alto il grande lavoro di restauro e recupero delle Rampe del Poggi, realizzate tra il 1872 e il 1876.

Spazi estivi – Ultimo fine settimana per il Milonga del Fiorino 1Fiorino sull’Arno (Lungarno Pecori Giraldi – Firenze, vicino al Ponte di San Niccolò; prenotazioni cena 333 9222943; ingresso libero a spettacoli e milonga): sabato 14  alle 21.30 Fabio Santini: concorrente di X Factor Italia nel 2013 e partecipante di Domenica In nel 2014, in duo acustico (con Andrea Belli alle tastiere); grandi successi dei cantautori italiani con qualcosa di britannico; domenica 15 alle 21 Milonga del Fiorino a cura di Tango Florido: musica in tandas y cortinas, pedana in legno. Musicalizzata ogni settimana da uno specialista diverso. È richiesto il rispetto della ronda e delle altre coppie in pista. Info: 347 6596066. Non è finita la stagione di Anconella Garden (accesso da via di Villamagna 39/d), spazio da vivere per tutta la stagione con gli amici e la famiglia, dal pomeriggio alla sera, che dedica il fine settimana al benessere. Sulla terrazza del Forte di Belvedere (via di San Leonardo 1) spazio con eventi. Musica, eventi e cultura, oltre a cibo e cocktail: l’arena del Parterre è aperta ogni giorno dalle 11 alle 24, con una proposta culturale che spazia dai concerti alle esposizioni, dai mercatini vintage ai dj-set, fino a laboratori per bambini e uno skate park. Altri spazi: Light – Il Giardino di Marte, ai giardini di Campo di Marte, spazio polivalente per aperitivo, cena, concerti, dj set, proiezioni e spettacoli dal vivo; la piscina delle Pavoniere alle Cascine, con acquagym e yoga per gli amanti dello sport, l’angolo dello street food e un ricco programma di eventi: cinema all’aperto, serate danzanti e la serata falò. L’Off Bar, al Lago dei Cigni alla Fortezza, nel 2019 festeggia i suoi dieci anni di attività. Nel giardino pubblico compreso fra via Salvi Cristiani, via Gabriele D’Annunzio e via Augusto Novelli c’è La Montagnola, uno dei nuovi spazi estivi, aperto dalle 17.30 alle 23.30 da giugno a metà settembre, con eventi a ingresso gratuito. Infine Serre Torrigiani in Piazzetta, lo spazio nella centralissima Piazzetta dei Tre Re. Alla Manifattura Tabacchi (accesso da via delle Cascine, 33) pure c’è un nuovo spazio estivo con spettacoli e film a ingresso libero; dal 7 al 14 settembre la seconda edizione di God is Green:  programma completo su www.manifatturatabacchi.com.

Mostre – Fino al 2 febbraio 2020 al piano terreno del Museo Archeologico Nazionale di Firenze (Piazza della Santissima Annunziata, 9b; orario: martedì-venerdì 8.30-19, sabato, domenica e lunedì 8.30-14) c’è «Mummie. Viaggio verso l’immortalità», con oltre 100 reperti provenienti dai magazzini del nostro Museo Archeologico, il secondo in Italia per importanza dopo quello di Torino (e il decimo in tutto il mondo). La mostra, che illustra il rapporto degli Egizi con il mondo dell’Aldilà, viene da un lungo tour in Europa e in Cina. Da un’idea di Maria Cristina Guidotti, direttrice della sezione egizia, che ha studiato le mummie, restaurato numerosi pezzi e scoperto la bellezza di un sarcofago come quello del sacerdote Padimut, con la ricca decorazione delle dinastie XXI e XXII (1069-656 a.C.). La statua del sacerdote Henat, che indossa una veste di foggia persiana, testimonia il dominio sull’Egitto dell’Impero Persiano (525-404 a.C.); ci sono amuleti, scarabei e vasi canopi per conservare gli organi del defunto, gioielli, cesti e vassoi di fibra vegetale che sembrano intrecciati oggi, la cassetta dipinta che ospitava gli ushabti (piccole statue del corredo funebre) dello scriba Nekhtamontu vissuto nel Nuovo Regno (1559-1070 a.C.). Da una testa mummificata attraverso la TAC è stato possibile ricostruire il volto.

Al Museo Novecento (Piazza Santa Maria Novella) c’è “Nel Novecento. Da Modigliani a Schiele da De Chirico a Licini”, aperta dal 12 luglio al 17 ottobre. La mostra è curata da Saretto Cincinelli e Stefano Marson. Raccoglie 42 disegni di artisti italiani e stranieri del XX secolo di proprietà della Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Roma, in una sorta di dialogo tra il museo fiorentino e quello romano attraverso la figura di Alberto Dalla Ragione.

In occasione di Firenze Suona Contemporanea2019, Il Giardino Monocromatico, festival diretto da Andrea Cavallari, il Museo Marino Marini (Piazza San Pancrazio) ospita, dal 14 al 23 settembre, l’artista americana Nancy Burson, con alcuni lavori inediti e un’installazione sensoriale.

Anche quest’anno l’estate all’Orto Botanico dell’Università di Firenze (Via Micheli 3) si colora d’arte con la quarta edizione di Flowers. La mostra, ideata dallo storico dell’arte Giandomenico Semeraro, trasformerà il giardino – tra i più antichi orti botanici a scopo didattico in Italia – le sue aiuole, le fontane e gli specchi d’acqua in una galleria d’arte a cielo aperto, o quasi, perché anche quest’anno tra i luoghi protagonisti della mostra ci sarà la serra calda con installazioni che condurranno il visitatore oltre i confini di questo spazio di quiete nel centro storico del Firenze. Agli studenti dei corsi di scultura del triennio e del biennio è stato chiesto di lavorare sul tema De Imaginatione, confrontandosi nello stesso tempo con gli spazi dell’Orto Botanico. Sono nate opere in massima parte site specific che hanno tratto ispirazione dagli elementi naturali presenti, avvalendosi in alcuni casi di apporti tecnologici, contaminazioni e incursioni performative. Così un acceleratore di particelle mostrerà come una pianta può crescere in condizioni estreme e dei microrganismi collocati in un canale di scolo mostreranno come l’atto di varcare confini prestabiliti può innescare processi di trasformazione positiva. Nel giardino una grande felce di corda, realizzata nei mesi scorsi con il coordinamento del Nostromo Giulio D’Elia (nave-scuola Amerigo Vespucci della Marina Militare Italiana) ci porterà fino in Brasile sulle tracce di Leopoldina d’Asburgo-Lorena. La mostra, in collaborazione con il Sistema Museale d’Ateneo dell’Università di Firenze, sarà visitabile fino al 28 settembre negli orari d’apertura dell’Orto Botanico e sarà offerta ai visitatori con il biglietto d’ingresso al Giardino. Lunedì, martedì, giovedì, venerdì, sabato e domenica ore 10-19 (chiuso mercoledì).

La Collezione Roberto Casamonti allestita al Piano Nobile di Palazzo Bartolini Salimbeni (Piazza di Santa Trinita, 1), storico edificio rinascimentale opera di Baccio d’Agnolo, si rinnova totalmente con l’obiettivo di presentare e mettere a disposizione dei visitatori il fior fiore dell’ampia Collezione personale, raccolta dal noto gallerista fiorentino in 40 anni di appassionate ricerche. Nel primo anno sono stati esposti i capolavori della prima metà del Novecento, accolti con notevolissimo interesse da pubblico e critica. Ad essere rivelata è l’arte della seconda parte del secolo a partire dalla fine dagli anni Sessanta. www.collezionecasamonti.com

Negli spazi della Galleria Poggiali di Firenze (Via della Scala, 35/A e Via Benedetta, 3r) c’è la mostra di Claudio Parmiggiani dal titolo «A cuore aperto», a cura di Sergio Risaliti. Nato a Luzzara (RE) nel 1943, Parmiggiani è uno tra i maggiori protagonisti dell’arte contemporanea internazionale e, dopo la prima personale in un museo americano al Frist Art Museum di Nashville, propone un gruppo di sue opere in un progetto appositamente concepito per la galleria fiorentina, per quella che è la sua prima vera personale a Firenze. La mostra, che è a ingresso libero, proseguirà fino al 29 ottobre.

In occasione del 75° anniversario della liberazione dall’occupazione tedesca, Fiesole celebra il suo Monumento ai Tre Carabinieri, l’imponente scultura in bronzo creata nel 1964 da Marcello Guasti per la nuova terrazza panoramica ideata da Giovanni Michelucci nel Parco della Rimembranza. L’opera, realizzata a vent’anni dall’eccidio, ricorda il sacrificio dei tre militari Alberto La Rocca, Vittorio Marandola e Fulvio Sbarretti, che avevano aiutato i partigiani impegnati contro le forze straniere e furono per questo trucidati dai nazisti il 12 agosto del 1944. Nella Sala Costantini, prima parte della mostra “Marcello Guasti, Giovanni Michelucci e il Monumento ai Tre Carabinieri”, intitolata “La genesi del Monumento: ‘Slancio verso l’infinito’”; dall’11 maggio nei suggestivi spazi del Museo Civico Archeologico, inaugurazione della seconda parte, “Guasti e gli artisti suoi contemporanei in dialogo con l’antico”. Entrambe le sedi resteranno aperte fino al 30 settembre 2019. La mostra è promossa dal Comune di Fiesole e dalla Fondazione Giovanni Michelucci.

Il Chianti è da sempre luogo amato dai turisti di tutto il mondo per il suo paesaggio suggestivo, per le prelibatezze enogastronomiche ma anche per essere rinomata sede di importanti manifestazioni d’arte, un perfetto museo a cielo aperto. Panzano Arte, alla sua prima edizione, promossa dal poeta-macellaio Dario Cecchini e curata da Mila Sturm, aperta fino 18 settembre 2019, suggerisce grazie alle opere dell’artista francese Nathalie Decoster, un inedito itinerario che dal borgo di Panzano attraversa le colline di questa dolce campagna per raggiungere quattro importanti aziende vinicole, partners dell’esposizione: Fontodi, Fattoria Casenuove, Renzo Marinai e La Massa. Info panzanoarte.com

All’Orto Botanico dell’Università di Siena fino al 29 settembre c’è Jurassic Orto, con dinosauri a grandezza naturale.

BORGO SAN LORENZO (FI)

Sabato 14 e domenica 15 nel centrotorico c’è Le vie del gusto.

EMPOLI (FI)

Sabato 14 dalle 18.30 alle 1.30 in centro c’è Nottissima, con concerti, spettacoli teatrali e di danza come nella tradizione della festa. Non mancheranno gli spazi dedicati agli spettacoli per bambini e ragazzi. Ingresso libero.

IMPRUNETA (FI)

Peposo day – Mostra Mercato Chianti Colli Fiorentini: all’interno della Sala Don Binazzi in Piazza Buondelmonti 36 a Impruneta, i vignaioli del Chianti Colli Fiorentini propongono tutti i loro vini per farli degustare insieme al piatto più tipico di Impruneta il “Peposo alla Fornacina”. Orari di apertura Sabato 14 15–20, domenica 15 11–20; alle 17 Gara del miglior peposo tra i Quattro Rioni; premiazione alle 19.30.

BADIA A SETTIMO (SCANDICCI – FI)

Sabato 14 e domenica 15 presso la badia c’è Igneus 1068, festa medievale e rievocazione storica.

SERRAVALLE PISTOIESE

A Casalguidi dal 12 al 17 c’è la Fiera; domenica 15 Festa dell’Uva.

MONTOPOLI (PI)

Sabato 14 e domenica 15 c’è MONTOPOLI MEDIOEVO, festa medioevale a Montopoli in Val d’Arno. Sabato cena medioevale con spettacoli esclusivi per i commensali; domenica sfilate storiche, saltimbanco, giocolieri e gara di tiro con l’arco che vedrà diviso il paese nel Perinsù e Peringiù. Nei 2 giorni saranno presenti stand gastronomici. Ingresso per le due giornate 5 euro, bambini fino a 12 anni gratis. Per prenotazione cene: 388.9554187.

PISA

Per la rassegna Anima Mundi, in Cattedrale, sabato 14 alle 21, si ascoltano il Coro Costanzo Porta e l’Ensemble Cremona Antiqua, sotto la direzione di Antonio Greco; in programma Claudio Monteverdi, estratti da Madrigali guerrieri, et amorosi, Messa a quattro voci et salmi, Selva morale et spirituale; Salomone Rossi, Quarto Libro de Varie Sonate: nn. II, IV, VIII; Gabriele Caselli, Ubi caritas et amor Brano vincitore della XII edizione del Concorso di composizione Anima Mundi. L’ingresso ai concerti della rassegna di musica sacra Anima Mundi è gratuito con biglietto. La prenotazione dei tagliandi per tutti i concerti in programma può essere effettuata solo online www.vivaticket.it fino a esaurimento dei posti disponibili. La prenotazione online termina in ogni caso alle ore 18:00 del giorno del concerto.

In Piazza dei Cavalieri domenica 15 concerto dei Canova.

VOLTERRA

Sabato 14 c’è la notte rossa: un omaggio a Volterra fra arte, cultura e sapori. Spettacoli musicali e artistici, aperture straordinarie di musei e palazzi, degustazioni attraverso un percorso alla scoperta della città.

SAN QUIRICO D’ORCIA (SI)

Sabato 14 e domenica 15 a Bagno Vignoni (San Quirico d’Orcia) c’è «I colori del libro». Mostra mercato del libro usato, antico e d’occasione. In programma presentazioni, incontri d’autore, reading. Orari: sab. 15-21, dom. 10-19.

SIENA

Fino al 30 settembre c’è Vivi Fortezza 2019 alla Fortezza Medicea.

CASTIGLIONE DELLA PESCAIA (GR)

Fino al 15 settembre a Castiglione della Pescaia (Grosseto) c’è la Festa di Cinema di Mare, rassegna cinematografica dedicata al rapporto tra l’uomo e il mare. Sabato 14 Carlo Vanzina, intervistato da Claudio Carabba, presenterà il libro “Mio fratello Carlo”, un commovente romanzo autobiografico che ricostruisce il rapporto unico ma anche universale che aveva con il fratello, scomparso la scorsa estate (ore 18.00, presso il Club Velico). Dettagli sul sito del Cinema alfieri.

Tag:, , , , , , , , , , ,