Aveva 85 anni

Musica: E’ morto Fred Bongusto, cantò una rotonda sul mare

di Redazione - - Cronaca, Eventi

ROMA – E’ morto all’età di 85 anni il cantante Fred Bongusto. Alfredo Antonio Carlo Bongusto, in arte Fred Bongusto, nasce a Campobasso nel 1935. Il crooner italiano di ‘Una Rotonda sul mare’, composta nel 1964 e considerata il suo brano di maggiore successo, inizia la sua carriera discografica grazie all’amicizia con Ghigo Agosti, che gli scrive Bella bellissima, incisa su 45 giri nel 1962, accompagnata sul lato B da Doce doce, che si rivelò per il cantante esordiente un trampolino di lancio nel mondo dello spettacolo. Molto popolare negli anni ’60 e ’70, insieme a colleghi come Nicola Arigliano, Teddy Reno, Emilio Pericoli, Johnny  Dorelli e l’amico Peppino di Capri, il cantante è stato anche autore di diverse colonne sonore di film, soprattutto commedia all’italiana.

Studente a Campobasso si fa notare per le sue doti musicali in vari complessi locali ed nel ’60 entra nel gruppo ‘I 4 Loris’ (composto da Renato Silvestri, Loris Boresti, Luciano Bigoni e Nini Mezzet, oltre che da Bongusto) nel ruolo di voce solista. Parallelamente studia batteria insieme a Massimo Boldi, con cui rimane in amicizia per lunghi anni. I 4 Loris ottengono un contratto discografico con la Primary di Giovanni Battista Ansoldi e debuttano nel ’61 con il 45 giri Madison ‘Italiano/Notte d’amore’, la reinterpretazione di ‘Jealous Lover’ di Charles Williams, canzone inserita nella colonna sonora del film ‘L’appartamento’ di Billy Wilder, con il testo italiano curato da Misselvia.

Tra gli altri suoi brani più noti ‘Malaga’, ‘Spaghetti a Detroit’, ‘Amore fermati’, ‘Doce doce’, ‘Frida’, ‘Tre settimane da raccontare’, ‘La mia estate con te’, ‘Lunedì e Prima c’eri tu’, canzone ‘Un disco per l’estate’ nel 1966, manifestazione alla quale ha partecipato anche nel ’64 con ‘Mare non cantare’, l’anno successo con ‘Il mare quest’estate’, nel 1969 con ‘Una striscia di mare’, nel 1972 con ‘Questo nostro grande amore’ e nel 1974 con ‘Perdonami amore’. Nel 1976 e nel 1977 incide altri due successi estivi che rimarranno negli anni: ‘La mia estate con te’ (di Luigi Albertelli e Gene Colonnello) e ‘Balliamo’ (Di Francia-Iodice-Di Francia) che sarà poi tradotto in spagnolo e diverrà un grande successo anche in Sud America, specie nell’interpretazione di Manolo Otero.

Il 18 marzo del 2005 l’allora presidente del Consiglio Silvio Berlusconi gli consegna una targa d’argento per i 50 anni di carriera,festeggiati successivamente, il 30 maggio del 2007, al Gilda di Roma.  Il 26 maggio dello stesso anno viene insignito dal presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi dell’onorificenza di Commendatore ordine al merito della Repubblica italiana.

L’ultima delle sue apparizioni pubbliche risale al 22 aprile 2013, in occasione del concerto in ricordo di Franco Califano, quando ha cantato il brano scritto per lui dallo stesso artista intitolato ‘Questo nostro grande amore’. Nel 2013 duetta in ‘Amore Fermati’ con Iva Zanicchi nel disco della cantante ‘In cerca di te’. Negli anni Novanta ha rivestito anche la carica di Consigliere Comunale a Bari, eletto nel Partito socialista italiano.

Tag:, ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: