Tunisi: Erdogan e Saied discutono del possibile cessate il fuoco in Libia

ll presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha discusso i possibili passi per un cessate il fuoco in Libia con il suo omologo tunisino, Kais Saied. Erdogan ha compiuto una visita a sorpresa a Tunisi, accompagnato dai vertici di Esteri, Difesa e intelligence. Il conflitto in Libia vede Ankara schierata anche militarmente a sostegno del premier del governo internazionalmente riconosciuto, Fayez al Serraj, contro l’uomo forte della Cirenaica, Khalifa Haftar, che ha tra i suoi sostenitori Francia, Russia ed Egitto ed è impegnato da settimane in un offensiva contro Tripoli.

A completare la delegazione turca sono il ministro degli Esteri, Mevlut Cavusoglu; quello della Difesa, Hulusi Akar; il capo dell’intelligence, Hakan Fidan, e il direttore delle comunicazioni della presidenza turca, Fahrettin Altun.

Cavusoglu è stato sentito ieri per telefono dal ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, per fare il punto sulla situazione libica. Questa mattina, intorno alle 7 e 30, Di Maio ha avuto inoltre un colloquio con il suo collega russo, Sergey Lavrov. A quanto si apprende, i due ministri hanno discusso dei prossimi passi in vista della conferenza di Berlino, che dovrà occuparsi di trovare una soluzione pacifica al conflitto nel Paese nordafricano.

erdogan, Libi, Tunisia, Turchia


Paolo Padoin

Già Prefetto di Firenze Mail

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080