La nuova iniziativa

Editoria: Carlo De Benedetti fa nascere «Domani». Giornale concorrente di «Repubblica»

L’ingegner Carlo De Benedetti

TORINO – Lo aveva detto, l’ingegner De Benedetti: avrebbe fatto nascere un nuovo giornale destinato, secondo lui, a prendere il ruolo  di Repubblica che, sempre a suo modo di vedere, avrebbe cambiato pelle. E’ stata infatti costituita a Torino, presso il notaio Silvia Lazzaroni, con un capitale di 10 milioni la società «Editoriale Domani S.p.A», posseduta da due società di cui azionista unico è Carlo De Benedetti. Presidente della società è Luigi Zanda. Direttore, molto probabilmente, sarà Stefano Feltri. Ma anche Lucia Annunziata, a qwuanto pare, parteciperà al progetto.

Il consiglio di amministrazione della società è formato da Giovanni Canetta, Federica Mariani, Virginia Ripa di Meana, d Massimo Segre, Grazia Volo, Luigi Zanda. È iniziato l’iter per la costituzione della Fondazione Domani, presieduta dall’ingegner Carlo De Benedetti, alla quale, dopo la fase di avvio, andrà la proprietà dell’Editoriale Domani. De Benedetti, infatti, ha voluto escludere che ci fossero eredi diretti quando lui non ci sarà più. A quanto pare, proprio la delusione per la cessione del Gruppo Gedi, e quindi di Repubblica, da parte dei suoi figli a John Elkann, sarebbe alla base della nuova operazione editoriale dell’ottantacinquenne ingegnere.

capitale 10 milioni, carlo de benedetti, domani, fondazione, Lucia Annunziata, Luigi Zanda, repubblica, Stefano Feltri


Ernesto Giusti


Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080