L'apertura è stata posticipata per l'emergenza covid

Firenze: riapre il Giardino dell’iris al Piazzale Michelangelo, con ingressi contingentati

di Roberta Manetti - - Cronaca, Cultura

FIRENZE – Riapre oggi, sabato 9 maggio, il Giardino dell’iris in viale Michelangelo (n° 82, subito sotto il Piazzale), a Firenze.

L’appello lanciato a fine aprile da Vincenzo Corti, presidente della società italiana dell’Iris, per non aprire il 18 maggio perdendo buona parte della fioritura ha avuto qualche effetto e si guadagnano almeno 9 giorni (in tempi normali il Giardino dell’iris avrebbe aperto il 25 aprile per circa un mese).

Si potrà dunque da oggi accedere all’unico orto botanico in Europa dedicato esclusivamente all’iris o giaggiolo, che è pure il simbolo del capoluogo toscano. Il Giardino si estende per circa due ettari sotto piazzale Michelangelo: di proprietà comunale, è da sempre gestito dalla Società italiana dell’iris. L’orto botanico nacque nel 1954 per ospitare un concorso internazionale per le migliori varietà della pianta, il Premio Firenze, su iniziativa di Flaminia Specht e Nita Stross Radicati, membri della Società italiana Amici dei fiori e appassionate ibridatrici che ritenevano Firenze la sede naturale della gara, proprio per il legame con questo fiore.

Inutile dire che l’ingresso, sempre gratuito, sarà sottoposto a una serie di regole anticovid: niente assembramenti, niente uscite dal percorso indicato, che si potrà seguire solo nel senso delle frecce, ingressi contingentati e solo su prenotazione (tel. 055 483112; Email: segreteria@irisfirenze.it), mascherine e guanti monouso indossati. Minori e disabili devono essere obbligatoriamente accompagnati.

Tutte le info e le regole nel sito della società dell’Iris

 

Tag:, , , , , ,