Altri clandestini in Italia sbarcati dalle Ong

Migranti: Alan Kurdi ne scarica altri 125 in Sardegna, col beneplacito del governo giallorosso

di Redazione - - Cronaca, Economia, Politica

ANSA/FABIAN HEINZ / SEA-EYE

CAGLIARI – La nave tedesca Alan Kurdi ha chiesto di poter sbarcare le persone a bordo e, in considerazione del previsto peggioramento delle condizioni meteo marine, ha inoltre chiesto di ridossarsi nella rada di Arbatax, riparo più vicino alla sua attuale posizione. Contestualmente all’autorizzazione a tali richieste, è stata avviata la procedura europea di ricollocamento dei 133 migranti soccorsi in mare di cui 125 sono ancora presenti a bordo. L’80% dei migranti soccorsi verrà trasferito in altri Paesi europei. Lo fa sapere in una nota il Viminale, tacendo che Alan Kurdi si stava avviando verso il porto di Marsiglia e che nel frattempo non aveva ottenuto il via libera allo sbarco in Francia. Di qui la scelta di ripiegare sulle più accoglienti rive italiane.

Il ministro Lamorgese annunbcia che solo 25 dei migranti rimarranno in Italia, dopo le procedure di ricollocamento.

Proteste dei politici sardi e delle opposizioni.

Tag:, , ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: