Dal 9 al 18 ottobre 2020

Firenze: alla Manifattura Tabacchi torna «God is Green», festival a tema ambientalista

di Roberta Manetti - - Cronaca, Cultura

FIRENZE – Dal 9 al 18 ottobre 2020 Manifattura Tabacchi torna a sensibilizzare il pubblico con God is Green, proponendo all’interno dei suoi spazi un percorso articolato, tra video, suoni, testi e parole che riflettono sull’emergenza climatica e sull’impatto dell’uomo sulla Terra, per immaginare pratiche e strategie utili a «sopravvivere in un pianeta infetto» (secondo le parole della filosofa Donna Haraway). «Supercatastrofe» punta infatti a raccogliere e a mettere a confronto tra loro alcuni dei più interessanti esponenti tra artisti, pensatori, attivisti e operatori culturali che anche nel nostro Paese hanno cominciato a riflettere in maniera originale sull’Antropocene, l’era geologica irrimediabilmente segnata dalla presenza dell’uomo. Queste le premesse con le quali Nero – casa editrice che promuove, in diversi ambiti e formati, linguaggi, pratiche artistiche e pensiero speculativo – introduce l’idea e i concetti alla base del festival: «La pandemia del 2020 e le torride estati a cui ci ha abituato l’emergenza climatica sono sintomi di una catastrofe già in atto e contro la quale poco possono fare green economy e qualsivoglia riconversione “sostenibile”. È una catastrofe che obbliga il genere umano a porsi quesiti finora impensabili: siamo davvero sull’orlo dell’estinzione? Come è possibile sopravvivere in un pianeta esaurito dalla mano dell’uomo? Quali legami è possibile tessere nel pieno dell’apocalisse ambientale ma anche politica, economica e sociale di oggi?».

A sostegno di questo scenario, Supercatastrofe assume la forma di una mostra “iperoggetto” – concetto con il quale il filosofo ed ecologista Timothy Morton descrive un particolare genere di “oggetti” che in parte sfuggono al controllo dell’uomo, dei quali possiamo solo intuire i confini, ma di cui non avremo forse mai una visione completa e chiara – e presenta all’interno degli spazi di Manifattura Tabacchi un archivio mediatico che invita a riconsiderare la relazione tra Uomo e Natura, coinvolgendo il pubblico in un ambiente immersivo.

I temi di Supercatastrofe verranno approfonditi a livello teorico durante due appuntamenti di dibattito con il pubblico: il 9 ottobre alle ore 19.30 si terrà un talk con le ricercatrici e studiose Clara Ciccioni, Federica Timeto e Miriam Tola, che collegheranno la nozione di Antropocene al pensiero di Donna Haraway, filosofa americana, tra le principali teoriche del nostro tempo; il 10 ottobre alle ore 18.00, la performance-lecture dell’artista e ingegnere ambientale Andreco, che ragionerà sulla relazione tra arte, scienza, ambiente e futuro nel pieno della crisi ambientale e pandemica.

Gli appuntamenti del festival (Manifattura Tabacchi, via delle Cascine 33, Firenze):

 SUPERCATASTROFE. Quali storie per la fine del mondo

Aperta al pubblico dal 9 al 18 ottobre | 1° piano B9 e basement di Manifattura Tabacchi. Venerdì e sabato, dalle 19:00 alle 00:00 (ultimo ingresso 23:15). Da lunedì a giovedì e domenica, dalle 19:00 alle 23:00 (ultimo ingresso 22:15). Ingresso libero e contingentato

Chthulucene. Sopravvivere su un pianeta infetto.

9 ottobre ore 19:30 | Spazio Festa; Lecture con Clara Ciccioni, Federica Timeto e Miriam Tola. Il talk collegherà la nozione di Antropocene al pensiero di una delle principali teoriche del nostro tempo, la filosofa americana Donna Haraway. Su prenotazione: https://supercatastrofe-chthulucene-9-ottobre.eventbrite.it  In diretta streaming sulla pagina Facebook dell’evento: https://www.facebook.com/events/2390786357883574

Future Climate

10 ottobre ore 18:00 | Spazio Festa. Lecture/performance di Andreco. La performance-lecture di Andreco ragionerà sulla relazione tra arte, scienza, ambiente e futuro nel pieno della crisi ambientale e pandemica. Su prenotazione: https://supercatastrofe-future-climate-10-ottobre.eventbrite.it In diretta streaming sulla pagina Facebook dell’evento: www.facebook.com/events/2390786357883574

 

Esposizione dei manifesti d’artista

Aperta al pubblico dal 9 al 18 ottobre | Atelier delle Residenze d’Artista. Alla presenza degli artisti venerdì 9 ottobre e sabato 10 ottobre, dalle 19:00 alle 21:00. Una tiratura limitata dei manifesti sarà a disposizione del pubblico. Ingresso libero e contingentato

Il programma e tutti gli appuntamenti di God is Green sono disponibili sul sito di Manifattura Tabacchi:

 

Il festival e tutti gli ingressi si svolgeranno in osservanza delle misure adottate dal Governo italiano in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19

Tag:, , , ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: