Week end 14-15 novembre nella Firenze arancio-rossa: musica, teatro e cinema in streaming

Il Teatro della Pergola
L’Accademia Bizantina

FIRENZE – Teatri, cinema e musei sono stati chiusi già col passaggio a zona arancione e da allora sono sempre più quelli che si sono organizzati per mantenere un contatto col pubblico almeno virtuale, offrendo spettacoli in streaming gratuito o a prezzo ragionevole.

Musica – Il ContempoArtEnsemble sabato 14 alle 17 con replica domenica 15 alle 11 dalla Sala della Manifattura Tabacchi presenta «Italian Opera Promenade»: una passeggiata tra arie operistiche di Verdi, Rossini, Donizetti, Mascagni, Leoncavallo e Puccini, nella versione per trio d’archi di Roberto Molinelli in veste anche di esecutore alla viola insieme a Duccio Ceccanti al violino e a Vittorio Ceccanti al violoncello. Si accede in diretta dal sito del ContempoArtEnsemble

Da sabato 14 alle 16 gli Amici della Musica di Firenze inaugurano una serie di streaming che permetterà a pubblico e appassionati di ascoltare i più bei concerti tratti dall’archivio sonoro dell’Associazione: nello stesso orario dei concerti del sabato pomeriggio al Teatro della Pergola sarà trasmessa su YouTube la registrazione audio di un concerto delle scorse stagioni concertistiche, alcune delle quali inedite. Il primo appuntamento, questo sabato, è con il concerto del 12 ottobre 2013 al Teatro della Pergola con l’Accademia Bizantina, la violinista Viktoria Mullova e Ottavio Dantone al clavicembalo e direzione. Il programma, interamente dedicato a J.S. Bach, accosta due lavori originali (i concerti BWV 1041 e BWV 1042)  a due trascrizioni realizzate dagli stessi musicisti ( il BWV 1053 e il BWV 1060). I concerti saranno resi disponibili nella formula di un vero e proprio evento online: sarà possibile ascoltarli nel giorno e nell’orario stabilito, ma non successivamente.

Domenica 15 alle 11, in diretta sul canale youtube dell’A.Gi.Mus. dall’Auditorium Ottone Rosai si esibiranno in concerto Alessio Benvenuti al violino e Luca Provenzani al violoncello (primo violoncello dell’ORT – Orchestra della Toscana, solista di prim’ordine), con un programma interamente dedicato alle musiche di J.S. Bach. Gratis, come sono sempre gratis i concerti domenicali organizzati dall’A.Gi.Mus.

Il Maggio Musicale Fiorentino domenica 15 alle 20.45 manda in onda sui suoi social la terza puntata de «L’archivio dei tesori»: cinque minuti circa alla scoperta dell’archivio storico del teatro, con abiti, bozzetti, modellini di scene, documenti curiosi. Sul canale youtube è visibile e ascoltabile gratis per dieci giorni, fino al 23 novembre 2020, «La Creazione» di Franz Joseph Haydn, diretta dal maestro Zubin Mehta con il Coro e l’Orchestra del Maggio; solisti Hanna-Elisabeth Müller, Veta Pilipenko, Maximilian Schmitt,  Michael Volle.

Teatro – Sabato 14 alle 21.30 i Chille de la balanza presentano «C’era una volta il manicomio? Un tempo nei manicomi non c’erano Persone, ma numeri. E ora?», incontro-spettacolo di e con Claudio Ascoli; accesso gratuito su piattaforma zoom

La Fondazione Toscana Spettacolo riapre virtualmente i sipari con i Comuni e i Teatri del circuito. I palcoscenici rimangono aperti per ospitare gli spettacoli trasmessi su piattaforme digitali e in streaming: è «Teatro a casa – Restiamo in contatto», rassegna in cinque date. La prima è domenica 15 alle 18 con «Ozz (anteprima)» a cura di KanterStrasse. Tutto gratuito, ma con prenotazione obbligatoria all’indirizzo teatrodeiservi@comune.massa.ms.it

Il Teatro dell’Antella mette a disposizione a 3 euro su una pagina apposita del sito, Teatro On Air, il repertorio delle ultime produzioni di Archètipo, tra cui: “Lì, ma dove, come” di Julio Cortazar con Giovanni Crippa, “L’amore delle tre melarance” di Carlo Gozzi a cura di Riccardo Massai, le letture di Maria Paiato, ma anche “Alla ricerca del tempo perduto” di Proust, il “De rerum natura” di Lucrezio per il ciclo “I capolavori” e tante altri .

Cinema – Su Più Compagnia, la sala virtuale del Cinema-Teatro della Compagnia, siamo nel pieno della stagione dei festival. C’è fino al 22 novembre per partecipare (virtualmente) alla 13a edizione de Lo Schermo dell’arte, festival di cinema e arte contemporanea, con proiezioni sabato 14. Domenica 15 prenderà il via anche lo storico Festival dei Popoli, appuntamento imprescindibile per tutti gli appassionati di cinema documentario, e non solo. Ovviamente non solo film ma anche tante occasioni di approfondimento e incontri con gli autori in un unico abbonamento per festival, a 9.90€.

Su https://www.iorestoinsala.it/ si possono vedere i film dell’Istituto Stensen e dello Spazio Alfieri. Da domenica 15, con  orario a scelta dello spettatore, lo Stensen offre a 3 euro una serie di cortometraggi per bambini ispirati alle favole di Gianni Rodari.

Su https://www.miocinema.it/ si può scegliere invece il proprio cinema preferito e abbonarsi.

A.Gi.Mus. Firenze, Amici della Musica di Firenze, Cinema, come nel lockdown, Contempoartensemble, Festival dei Popoli, Fondazione Toscana Spettacolo, Lo schermo dell'arte, maggio musicale fiorentino, Musica, streaming gratis, Teatro

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080