Non può rimpatriare con un volo di linea

Coppia di Campi bloccata in India: Simonetta sta male e chiede aiuto

Simonetta Filippini di Campi Bisenzio, bloccata in India con il covid insieme al marito Enzo Galli e la figlia adottiva

FIRENZE – La febbre se n’è andata, ma lei, Simonetta Filippini, positiva al coronavirus a New Delhi, continua ad avere svenimenti e mal di testa, oltre a problemi di stomaco. La donna è ricoverata in una camera dove al momento non ci sono altri pazienti, in un ospedale della capitale indiana. In India, Simonetta Filippini e il marito Enzo Galli, residenti a Campi Bisenzio, erano arrivati il 19 aprile per adottare una bambina, rimanendo poi tutti e tre bloccati.

Simonetta spiega che al momento non ci sono novità sull’evolversi della sua situazione. La donna ieri, dopo aver detto di non stare benissimo e di essere sottoposta a una cura antibiotica forte, è tornata a chiedere un volo sanitario: «Qui è una ecatombe che lo Stato italiano conosce». Il nuovo tampone a cui si era sottoposta venerdì è risultato positivo, rendendo così non possibile il rientro con un volo di linea. La richiesta sua e del marito è quella di poter tornare a casa con un volo sanitario, ma nessuno, finora, ha saputo dare assicurazioni.

bloccati in India, Enzo Galli, Simonetta filippini

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080