Fiorentina: Gattuso avrebbe detto no all’offerta di Commisso. Ipotesi Fonseca

Rino Gattuso
ANSA/CLAUDIO GIOVANNINI

FIRENZE – Sarà probabilmente rifiutata da Rino Gattuso l’offerta del presidente della Fiorentina, Rocco Commisso. L’allenatore del Napoli, da tempo inseguito o addirittura sognato per la panchina viola, avrebbe, proprio in queste ore, ossia oggi 19 maggio 2021, fatto sapere di averci ripensato. Anche perchè si è riaperta, su scala nazionale, la partita degli allenatori. Chi prenderà il posto di Andrea Pirlo sulla panchina della Juventus la prossima stagione per risollevare le sorti di Cristiano Ronaldo e compagni dopo una stagione da dimenticare?  E’ l’enigma del momento del calciomercato che una volta sciolto darà il via ad un domino di allenatori in Italia e all’estero. La prima scelta bianconera è senza dubbio affascinante e densa di ricordi e riguarda il grande ex Zinedine Zidane. Zizou ha praticamente già detto addio al Real Madrid ma non ha ancora deciso se accettare l’offerta di diventare ct della Francia oppure tornare a Torino per puntare dritto alla Champions League.

GATTUSO – Dalla decisione dell’ex fuoriclasse e tecnico francese dipenderà il destino di una serie di allenatori a partire da Simone Inzaghi che potrebbe diventare la carta di riserva per la Juventus nel caso in cui Zidane preferisse allenare la Nazionale transalpina. Per la panchina bianconera l’altra voce riguarda Gennaro Gattuso che in rotta da tempo con il Napoli che, come detto, avrebbe intanto rifiutato la Fiorentina in attesa di offerte più allettanti e di una chiamata a sorpresa dalla Juventus se l’ipotesi Zidane o Simone Inzaghi non dovesse concretizzarsi.

FONSECA – Per la Viola con Gattuso in stand-by potrebbe decollare l’idea Paulo Fonseca (ormai al passaggio di consegne con il connazionale più celebre Josè Mourinho) le cui quotazioni dopo il derby di Roma vinto sono aumentate. Nel rebus allenatori della Serie a ci sono poi i tecnici che hanno riposato la scorsa stagione: oltre a Max Allegri destinato a prendere il posto di Zidane al Real Madrid, ci sono due big della panchina come Maurizio Sarri e Luciano Spalletti in attesa di una collocazione di riguardo. Nel frattempo ad occupare una delle panchine più ambite del calcio, ovvero quella del Barcellona che vuol dire allenare un certo Lionel Messi, è il tedesco Hans-Dieter Flick in sostituzione di Ronald Koeman.

FLICK – L’allenatore del Bayern Monaco, sabato chiuderà la sua brillante avventura in terra bavarese contro l’Augsburg e sarà sostituito da Julian Nagelsmann. Flick in Germania pare abbia già un accordo verbale con i vertici della Federcalcio tedesca per il dopo Euro 2020 al posto di Low, ma non ha firmato nulla e il Barca lo aspetta a braccia aperte. Secondo informazioni che arrivano dalla Spagna, la chiamata di Joan Laporta, presidente del Barcellona, ha cambiato i piani di Hansi Flick, che la scorsa stagione ha ottenuto il triplete con il club bavarese con l’eloquente 8-2 contro i blaugrana nei quarti di Champions League a Lisbona.

Fonseca, gattuso, iorentina


Ernesto Giusti


Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080