Vaccinazioni: Figliuolo chiede alle regioni i numeri del personale scolastico non vaccinato

Il generale Francesco Figliuolo commissario straordinario emergenza  ANSA/ALESSANDRO DI MARCO

ROMA – Mentre è in atto la grande campagna governativa per estendere l’uso generalizzato del vaccino attraverso il ricatto del divieto di fruire di importanti servizi ai non vaccinati, il commissario straordinario all’emergenza Covid, Francesco Paolo Figliuolo, procede con metodi sbrigativi e chiede entro il 20 agosto di avere i numeri del personale scolastico che non si è ancora vaccinato. In una nuova lettera indirizzata a Regioni e Province, facendo riferimento al contenuto del verbale del Comitato tecnico scientifico del 12 luglio scorso, il commissario in vista del nuovo anno scolastico ricorda che Regioni e Province autonome devono provvedere a «porre in essere le azioni necessarie a dare priorità alle somministrazioni nei confronti degli studenti di età uguale o superiore ai 12 anni».

Il generale ribadisce anche «la necessità di perseguire la massima copertura vaccinale del personale scolastico attraverso il coinvolgimento attivo di tali soggetti, quantificando e comunicando le mancate adesioni entro il prossimo 20 agosto». A quando la richiesta di elenchi nominativi di quelli da perseguire? In modo da stanare i reprobi che non si vaccinano, come è stato ripetuto più volte.

Naturalmente, ricorda il commissario, «è necessario continuare a garantire la massima priorità alla vaccinazione di soggetti fragili, di età over 60 e con comorbilità, facendo esteso ricorso al coinvolgimento attivo di tali cittadini, nel rispetto delle norme sul trattamento/protezione dei dati personali». Ma si dovrebbe tener conto che esistono morbilità (come le chiama il commissario) che sconsigliano la somministrazione del vaccino in presenza di determinate situazioni, ma di questo nessuno si preoccupa, le scorte di vaccini vanno smaltite.

 

caccia, Figliuolo, non vaccinati


Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
Mail

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080