Ponte Vespucci: al via il 23 agosto altra tranche di lavori di consolidamento

FIRENZE – Saranno consegnati lunedì 23 agosto i lavori previsti a completamento del consolidamento della pila sinistra del Ponte Vespucci. Si tratta dell’ultima fase degli interventi, effettuati nel 2019 con la chiusura al transito del ponte, sulla pila in riva sinistra che la corrente del fiume nel corso degli anni aveva scalzato creando una profonda fossa di erosione. Nel corso dei precedenti lavori è stato ripristinato il fondale attraverso il consolidamento del sottofondo tramite perforazioni e iniezioni di malta cementizia all’interno dello strato di ghiaia in cui sono infissi i pali della pila e la successiva posa di materiale di riempimento, anch’esso iniettato, che ha ripristinato la quota del fondale. Adesso è la volta della fase conclusiva del progetto che consiste nella posa in alveo di una cintura di pali di grande diametro di profondità media 20 metri intorno alla pila con sovrastante cordolo di collegamento. La pila sarà così dotata di nuovi pali profondi che sostituiranno dal punto di vista funzionale gli esistenti.

Durante il cantiere, che per fasi andrà avanti fino a dicembre , il ponte sarà sempre transitabile per pedoni e veicoli leggeri (confermato invece il divieto per il passaggio dei mezzi superiori ai 35 quintali tra i quali gli autobus del Tpl) con la chiusura alternata di una sola carreggiata. Inizialmente lo stop riguarderà la carreggiata lato centro a seguire verrà chiusa la carreggiata lato Cascine. I primi provvedimenti relativi alla prima fase scatteranno già da lunedì 23 agosto con i divieti di sosta in lungarno Soderin (tra via Sant’Onofrio e via Lungo le Mura di Santa Rosa). Una settimana dopo, lunedì 30 agosto, si aggiungerà la chiusura della carreggiata del ponte lato Ponte alla Carraia con contestuale istituzione del doppio senso di marcia sulla carreggiata lato Cascine. Questi provvedimenti andranno avanti fino all’11 ottobre; a seguire i lavori si sposteranno sulla carreggiata lato Cascine con la conseguente chiusura al traffico e il doppio senso di marcia sulla carreggiata lato centro. Per consentire l’utilizzo a doppio senso delle corsie del ponte non interessate dai lavori è previsto il divieto di sosta, sono in corso verifiche tecniche sulla possibilità di recuperare gli stalli di sosta, riservati ai residenti, nelle corsie chiuse.

Per effettuare le lavorazioni in alveo l’impresa realizzerà una pista in pietrame dalla sponda sinistra del ponte (lato Oltrarno) in modo tale da raggiungere la pila e completare la propria base di lavoro per la macchina che realizzerà i pali con un’isola, sempre in pietrame, intorno alla pila stessa.

Durante i lavori il ponte sarà costantemente monitorato per verificare eventuali spostamenti orizzontali e verticali della struttura, monitoraggio in continuità con quello già svolto da fine novembre 2018. Spesa prevista poco meno di 900mila euro.

Ma l’intervento di messa in sicurezza del Ponte Vespucci non si ferma qui. É già in progettazione il consolidamento della pila destra e dell’impalcato del ponte: questi lavori sono programmati per l’estate 2022.

lavori, ponte, vespucci


Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
Mail

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080