Commisso: «Fiorentina in regola con i conti, Juve e Inter no». Castrovilli resta in ospedale e salterà l’Inter

Rocco Commisso

FIRENZE – Attacca le regole del calcio, Rocco Commisso, presidente della Fiorentina, intervistato da Novantesimo minuto, su Raidue. Dove spiega che la Fiorentina è una società senza debiti, paga gli stipendi regolarmente, ma non è possibile che ogni 6 mesi lui debba portare soldi in Italia per rientrare nell’indice di liquidità, mentre squadre come Juventus e Inter non lo fanno.

«Non va bene, c’è un senso di falsità in questo calcio –  ha detto Commisso – Deve esserci trasparenza nei conti invece da quel ho letto le norme non sono state rispettate da Juve che ha 200 milioni di perdite, altri 150. Eppure non mi risulta che abbiano avuto delle penalizzazioni in classifica o sul mercato – ha rimarcato il presidente viola – Noi paghiamo tutto, non abbiamo debiti. Dobbiamo avere un campionato trasparente dove tutti sono trattati in modo uguale e con regole uguali per tutti».

Commisso si esalta con il brillante inizio di stagione della Fiorentina,reduce da tre vittorie di fila in attesa della sfida di martedì al Franchi con l’Inter in cui mancherà Castrovilli, redsterà in osservazione  all’ospedale San Martino di Genova, dov’era stato ricoverato dopo aver sbattuto contro il palo nel corso della gara col Genoa riportando una forte contusione al fianco destro. Le sue condizioni non sono critiche, ma dovrà saltare la partita di marted’ contro l’Inter

«Speriamo che la Fiorentina possa un giorno arrivare ai livelli delle squadre di Percassi, Lotito e De Laurentiis – ha continuato Commisso, ossia tre presidenti che hanno fatto un ottimo lavoro comprando le società in fallimento o quasi Io ho acquistato il mio club a prezzo pieno e ci ho investito finora 350 milioni». Inevitabile l’accenno a Dusan Vlahovic che non ha firmato il rinnovo: «Abbiamo un buonissimo rapporto con lui e la sua famiglia, sa che voglio il suo bene e che qui è trattato in modo eccellente. Hanno la nostra proposta, aspettiamo il suo procuratore. Speriamo di arrivare all’accordo prima che io torni in America».

Quindi una battuta sugli arbitri: «A volte sbagliano per una squadra, altre volte per un’altra…Ieri a Genova siamo stati penalizzati al 95′, per fortuna eravamo avanti di due gol. Ma niente polemiche. Ho visto che ieri Gasperini era sorridente, aveva vinto. Ha passato una settimana a piangere, quelli del nord piangono sempre, speriamo si diano una calmata». Calcio e tv: ‘«Sky deve imparare che non controlla lo sport in Italia, la competizione con Dazn fa bene a loro e al nostro calcio. Abbiamo chiuso il contratto più importante della Serie A in America e sono fiero di aver portato più soldi io di quanti non ne faccia la MLS».

IL COMUNICATO DELLA FIORENTINA SU CASTROVILLI

«ACF Fiorentina comunica che il calciatore Gaetano Castrovilli, a seguito del violento trauma addominale riportato durante la partita di ieri, rimarrà in osservazione presso l’ospedale San Martino di Genova per le prossime 48 ore. Le condizioni del calciatore sono buone, non c’è nessuna criticità in atto».

Così la Fiorentina in una nota pubblicata sul proprio sito ufficiale in merito alle condizioni di salute del centrocampista Gaetano Castovilli infortunatosi ieri nel match con il Genoa. «La decisione è stata presa di comune accordo tra i sanitari dell’ospedale genovese e lo staff medico della Fiorentina con l’unico scopo di non correre alcun rischio -prosegue il comunicato-. ACF Fiorentina coglie, inoltre, l’occasione per ringraziare i sanitari dell’ospedale San Martino e quelli del servizio sanitario dello stadio Ferraris per la loro professionalità e disponibilità».

arbitri, Commisso, Fiorentina, Gasperini, serie a, Sky, Vlahovic


Ernesto Giusti


Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080