Week End 25-26 settembre a Firenze e in Toscana: Corri la vita, Giornate Europee del Patrimonio, festival

Il Corridoio Vasariano visto dalla Galleria degli Uffizi
Il teatro del Maggio: sabato alle 17.30 «90Bussotti», alle 20 Ciclo Beethoven con Zubin Mehta

Week end ricco di spettacoli, concerti, festival ed eventi anche a Firenze: le Giornate del Patrimonio, Corri la vita, Genius Loci, Dragon Boat, la conclusione di «90Bussotti. Ascolti e visioni su Sylvano Bussotti» e il concerto con Zubin Mehta al Maggio, FirenzeGioca, l’Hound Dog Festival (Rockabilly) all’Ultravox, Florence Queer Festival, Copula Mundi, Materia prima, Intercity Festival a Sesto e Fortissimissimo Metropolitano a Sesto e a Empoli, Avamposti festival a Scandicci, gli ultimi giorni di Contemporanea Festival a Prato, la sfilata dei carri allegorici di Carnevale a Viareggio.

Al Teatro del Maggio Musicale Fiorentino sabato 25 alle 17.30 nel Foyer di Galleria si conclude «90Bussotti. Ascolti e visioni su Sylvano Bussotti», rassegna in cinque giornate che la città di Firenze stava preparando per festeggiare l’artista e compositore in occasione dei suoi 90 anni, divenuta in memoria per la di lui scomparsa a un giorno dall’inizio; in programma la presentazione del libro Sylvano Bussotti e l’opera geniale di Renzo Cresti a cui sarà presente anche Rocco Quaglia, compagno di vita e di lavoro del maestro; il Maggio esporrà bozzetti e figurini realizzati da Bussotti in occasione di grandi spettacoli come “L’ispirazione” (1978, prima mondiale a Firenze) o “La fanciulla del West” di Giacomo Puccini (1974; firmò regia, scene e costumi). Sempre sabato 25 alle 20 il maestro Zubin Mehta darà il via al Ciclo Beethoven, originariamente previsto lo scorso anno in occasione dei 250 anni dalla nascita del compositore: cinque concerti nei quali verranno proposte tutte le sue nove sinfonie. In programma il 25 settembre: la Sinfonia n. 1 in do maggiore op. 21, la n. 2 in re maggiore op. 36 e la n. 4 in si bemolle maggiore op. 60. Prezzi: da 15€ a 100€: Visibilità limitata e ascolto: 15€ – Galleria: 25€ – Palchi: 35€ – Platea4: 45€ – Platea 3: 60€ – Platea2: 80€ – Platea1: 100€, in vendita anche direttamente sul sito del Maggio senza sovrapprezzo. Durata complessiva: 2 ore circa

Sabato 25 e domenica 26 Giornate Europee del Patrimonio (European Heritage Days), con ingressi ad un euro nei principali musei statali fiorentini dalle 19 alle 22 (ultimo ingresso possibile alle ore 21): Galleria delle Statue e delle Pitture degli Uffizi, Galleria dell’Accademia, Museo Nazionale del Bargello, Museo di San Marco e Museo dell’Opificio delle Pietre Dure. Soltanto per gli Uffizi e l’Accademia è obbligatoria la prenotazione (come avviene regolarmente tutti i fine settimana) al costo di 4 euro, da effettuare almeno 24 ore prima. Per info e prenotazioni 055294883; biglietti acquistabili anche online agli indirizzi https://www.galleriaaccademiafirenze.it/tickets/ e https://www.uffizi.it/biglietti.

Corri la vita 2021 si svolge domenica 26 dalle 10 con un’Edizione Speciale Toscana che apre mete culturali in tutta la regione gratis per chi indossa la maglietta. Sarà Lorenzo Zazzeri, nuotatore fiorentino vincitore della medaglia d’argento nella staffetta 4×100 stile libero alle Olimpiadi di Tokyo, a dare il via alla XIX edizione. Madrina della manifestazione che abbraccia tutta la Toscana tra sport e cultura, promuovendo la raccolta fondi per progetti dedicati alla prevenzione e cura del tumore al seno, sarà l’attrice e comica Angela Finocchiaro. Cultura e sport individuale, da svolgere all’aria aperta in compagnia di amici e famigliari; per tornare alla grande gara ci vorrà un altro anno.

Sabato 25 seconda giornata di Bright – Notte europea delle Ricercatrici e dei Ricercatori; aperture gratuite e visite guidate offerte dal Sistema Museale di Ateneo ai Musei di Paleontologia, Antropologia, all’Orto Botanico, a Villa La Quiete a Villa Galileo: saranno i curatori ad accompagnare i visitatori nei vari percorsi tematici. Nella stessa giornata saranno aperti gratuitamente, in omaggio alla Notte dei Ricercatori, anche il Museo Archeologico Nazionale, il Museo degli Innocenti, il Museo Galileo, l’Osservatorio Ximeniano. INAF-Osservatorio Astrofisico di Arcetri propone, inoltre, una passeggiata alla scoperta del cielo nascosto in città, attività per i bambini e laboratori aperti per i più grandi. Per gran parte degli eventi è richiesta la prenotazione. Programma dettagliato su https://www.unifi.it/bright-night e su www.bright-night.it

Sabato 25 e domenica 26 al Tuscany Hall c’è FirenzeGioca (E io la fo giocare!). Tornei, spettacoli, laboratori, approfondimenti. Per piccoli e grandi, nerd e appassionati. Anteprima del cortometraggio “Ricordo di un burattino” girato nello storico negozio Dreoni. Tra gli ospiti i Tiktoker Salvo e Giorgia, l’enigmista Omar Monti, il campione di yoyo Lorenzo Sabatini, l’illustratore Alan D’Amico; sab dalle 12 alle 24 / dom dalle 10 alle 19 – biglietto 7/5 euro, sconto per soci Coop, ingresso gratuito fino a 6 anni – consigliata prevendita su ticketone.it, nei punti di Box Office Toscana e alla biglietteria del Tuscany Hall.

È il fagotto di Francesco Bossone a segnare i concerti dell’Orchestra da Camera Fiorentina in programma domenica 26 e lunedì 27 alle 21 all’Auditorium Santo Stefano al Ponte. Sul podio salirà il direttore Giovan Battista Varoli, in programma musiche di Ludwig van Beethoven e Carl Maria von Weber. Primo fagotto dell’Orchestra dell’Accademia di Santa Cecilia, Francesco Bossone ha suonato  nell’Orchestra Mozart di Claudio Abbado e nell’Orchestra da Camera di Mantova. È stato invitato alla Royal Philharmonic Orchestra di Londra, ha collaborato inoltre con la Mahler Chamber Orchestra e con la Symphonica d’Italia. 20 / 15 euro; informazioni e prenotazioni www.orchestrafiorentina.it – 055-783374.

Sabato 25 all’alba col concerto di Ghimel Trio si chiude Genius loci nel Cenacolo di Santa Croce. L’ingresso è gratuito, fino a esaurimento posti. Prenotazioni obbligatorie sul sito eventbrite.it – genius loci.

Sabato 25 si conclude FFF, Firenze FilmCorti Festival. Sarà Daniele Luchetti il protagonista dell’ultima serata: appuntamento alle 21.30 alla Limonaia di Villa Strozzi (via Pisana 77) per l’incontro con il regista romano che in questi giorni è sul set della terza serie “L’Amica Geniale”. A seguire proiezione del suo ultimo successo “LACCI” (durata 100’), film di apertura della mostra del cinema di Venezia 2020. Nel cast Alba Rohrwacher, Luigi Lo Cascio, Laura Morante, Silvio Orlando, Giovanna Mezzogiorno, Adriano Giannini, Linda Caridi. Altro ospite Claudio Gubitosi, fondatore e direttore del Giffoni Film Festival, che al MAD Murate Art District (Piazza delle Murate) alle 17.30 parlerà di questa grande esperienza nata nel 1971. A seguire un filmato che racconterà la storia di Giffoni e dei grandi personaggi che sono passati dal Festival: da Gorbaciov a Papa Giovanni fino ai grandi nomi del jet-set cinematografico internazionale a partire da François Truffaut, Robert De Niro, Sergio Leone e Alberto Sordi, fino a Richard Gere, Meryl Streep, Julianne Moore, Sylvester Stallone. Termina sempre al MAD Murate Art District dalle 15 alle 19.30, intervallata dagli incontri, la programmazione degli ultimi filmcorti in concorso. Prenotazione obbligatoria sul sito.

Sabato 25 e domenica 26 alle 19 nel Chiostro di Villa Vogel (via delle Torri 23, ingresso gratuito) Ruy Blas, adattamento dall’opera “Ruy Blas” di Victor Hugo, con Yuri D’Agostino, Francesco Gargiulo, Barbara Mazzi, Alba Maria Porto, Rebecca Rossetti, Angelo Tronca, regia Marco Lorenzi, visual concept Eleonora Diana, consulenza per la scherma e locandina Daniele Catalli, organizzazione Milica Trojanovic, distribuzione Valentina Pollani, ufficio stampa Raffaella Ilari, foto di scena Manuela Giusto e Alessandro Salvatore; uno spettacolo de Il Mulino di Amleto in coproduzione con Acti Teatri Indipendenti con il contributo di SIAE Sillumina-Copia privata per i giovani, per la cultura e con il supporto dell’Alliance Française di Torino e della Residenza Multidisciplinare Arte Transitiva a cura di Stalker Teatro. max 30 spettatori a replica; prenotazione obbligatoria: prenotazioni@teatroflorida.it

Sabato 25 e domenica 26 ultime giornate del Florence Queer Festival con la sua ricca programmazione culturale che si snoda tra cinematografia internazionale a tematica LGBTQIA+, mostre, incontri ed eventi. Dettagli su www.florencequeerfestival.it 

Domenica dalle 8 alle 20 c’è Santo Spirito in fiera.

Puliamo il mondo, la campagna di volontariato ambientale promossa da Legambiente con il patrocinio di Comune di Firenze e Regione Toscana, torna domenica 26; appuntamento è alle 10 Lungarno del Tempio (all’incrocio con via del Ghirlandaio lato Arno), dove i partecipanti troveranno guanti, rastrelli, ramazze e sacconi per una mattinata di volontariato ambientale. All’iniziativa sarà presente l’assessore all’Ambiente Cecilia Del Re.

Firenze è un set cinematografico a cielo aperto ed allora ecco l’idea di visitare la città ripercorrendo 20 scene tra le più divertenti di uno dei film più conosciuti ed amati di tutta la storia della commedia italiana come Amici Miei. Questo percorso di cineturismo vuole offrire ai fiorentini e ai turisti la possibilità di vivere le location che hanno fatto da sfondo a questa produzione cinematografica senza tempo con scorci più e meno noti del centro storico del capoluogo fiorentino da percorrere a piedi dal Piazzale Michelangelo fino al Bar Necchi, dalla casa del Perozzi fino a Santo Spirito, rivedendo anche grazie all’ausilio di Youtube le scene del film. Ogni domenica alle 10, una guida turistica accompagnerà i visitatori tra le vie e le piazze di Firenze, guidandoli in un racconto fresco e divertente che farà rivivere il film nei luoghi in cui Monicelli lo ha ambientato. Oltre alle coinvolgenti clip del film, i fans potranno ricevere informazioni sulla storia della città, che renderanno la passeggiata un’esperienza ancora più affascinante ed indimenticabile. Ritrovo Tour Abbazia di San Miniato al Monte 15 minuti prima. Durata 3 ore. Costo 10€ a persona (che comprende tour, guida turistica, bicchiere di vino de La Tognazza) Per Prenotazioni ed Informazioni cinema@supercazzola.it

Spazi estivi ancora aperti in città – L’Ultravox Firenze – Anfiteatro delle Cascine sabato 25 è rockabilly. Dal primo pomeriggio a tarda sera, nello spazio estivo del Parco delle Cascine, va in scena Hound Dog Festival, una scorpacciata di rock’n’roll, surf e affini: concerti e selezioni musicali, ma anche scuola di ballo, barber shop, dischi, memorabilia e tante attività in tema. Tutto a ingresso libero. Si parte alle 17 con Dj Aladino e Dj Little, a vestire i panni del bravo presentatore è Dr. Feelgood di Virgin Radio, mentre a scaldare ampli e mic ci pensano Surfer Joe aka Lorenzo Valdambrini, i milanesi Backseat Boogie e i misteriosi Cosmics (da anni prestano le loro musiche a programmi e produzioni tv, tra cui Le Iene); tutte le sere dalle 18 aperitivi, pizze, cene indiane e altro; in primissima serata Di Maggio Bros, 20 anni e passa di scorribande nelle praterie del rockabilly, del surf, del rhythm’n’blues e del western swing sotto la guida di Marco Di Maggio (foto a sinistra), esponente di punta della scena R’n’R internazionale, eletto dalla stampa specializzata tra i migliori chitarristi mondiali. A seguire i Rock’n’Roll Kamikazes: la band capitanata Andy Macfarlane (ex Hormonauts) presenta il nuovo album “Campari & Toothpaste” e la grinta di sempre: il rock ‘n’ roll più genuino si fonde a sonorità rhythm‘n’blues, influenze latin rock e ballad (nella foto a destra). Ultimo sabato d’Apertura per il Fiorino sull’Arno (Lungarno Pecori Giraldi – Firenze, vicino al Ponte di San Niccolò; prenotazioni 333 8143000). Al Caffè Letterario Le Murate (Piazza delle Murate 1, Firenze; ingresso libero, prenotazioni 055 9360738 o WA al 333 1863521) sabato 25 e domenica 26 prosegue il Festival PerformIA. Espressioni di intelligenza artificiale. La Manifattura Tabacchi (via delle Cascine 35) ha gli spazi estivi del Giardino della Ciminiera e della Piazza dell’Orologio; in corso la mostra Superblast, realizzata da 6 artisti dell’ultima residenza artistica nell’ex complesso industriale. Presso Il Molo (Lungarno Colombo) ultimi giorni con le selezioni musicali di Rex’n’Chill ad accompagnare le serate al tramonto sul Lungarno, con gli storici dj del Rex che saliranno in consolle per un viaggio alla scoperta del tessuto musicale underground; cibo e drink in collaborazione con Rex Firenze, Bono bono, Il Polpaio, Simbiosi, Pokepop, Gelateria Vivaldi. All’ex Ippodromo delle Mulina delle Cascine c’è lo spazio estivo Figò. Eventi anche alla Limonaia di Villa Strozzi (via Pisana 77).

Aperto al pubblico il Museo di Casa Siviero (Lungarno Serristori, 1/3, senza bisogno di prenotazione: sabato ore 10-18; domenica ore 10-13; lunedì ore 10-13; negli altri giorni solo piccoli gruppi su prenotazione).

Aperto il Museo della Fondazione Zeffirelli in Piazza San Firenze; ogni sabato mattina, alle 11 sarà possibile partecipare alla visita guidata gratuita a cura dello staff interno della Fondazione Zeffirelli. Prenotazioni 320 1637839.

Palazzo Medici Riccardi (Via Camillo Cavour 3) dal 17 giugno al 17 ottobre 2021 c’è la mostra “AniMA | La Magia del Cinema d’Animazione da Biancaneve a Goldrake”. Inoltre in occasione del settecentenario della morte di Dante Alighieri (1321-2021), dal 16 settembre al 16 novembre 2021, il Museo di Palazzo Medici Riccardi e la Biblioteca Moreniana ospitano una piccola e preziosa esposizione dedicata al Sommo Poeta. La mostra, promossa dalla Città Metropolitana di Firenze e curata da MUS.E, inaugura il ciclo Cammei, una rassegna espositiva dai toni intimi, di piccole dimensioni, ma di grande importanza, dedicata alla valorizzazione delle opere e delle storie legate a Palazzo Medici Riccardi.

Alla Cattedrale dell’Immagine, parte del complesso di Santo Stefano al Ponte, mostra digitale immersiva Inside Dalí realizzata da Crossmedia Group con il supporto della Fondazione Gala Salvador Dalí, che fino al 16 gennaio 2022 punta a esplorare l’universo onirico immaginario di Salvador Dalí e a riscoprire la vita di quello che è stato uno dei maggiori pittori del XX secolo e la vera icona del surrealismo. Un’esperienza multisensoriale che si colloca tra immaginazione e realtà, ma anche un mix di tecnologie all’avanguardia, immagini, veri e propri artefatti, illusioni e allusioni, il tutto in simbiosi perfetta con l’universo unico dell’artista catalano. Ogni giorno avranno luogo le ininterrotte repliche della mostra immersiva, nel cui cuore si trova uno spazio multimediale a 360°, per una superficie di più di 400 m2, dove il visitatore è indotto ad attraversare il mondo del genio surrealista in una completa e “daliniana” immersione di oltre 35 minuti: un momento altamente emozionale che colpirà gli spettatori come niente prima d’ora.

Alla Manifattura Tabacchi (via delle Cascine) fino al 19 settembre sarà possibile visitare la mostra-laboratorio Botanica Temporanea. L’arte dei giardini invisibili, a cura dell’architetto e paesaggista Antonio Perazzi, con installazioni che si sviluppano tra il Giardino della Ciminiera e Piazza dell’Orologio che contano 1555 piante e più di 50 specie botaniche.

È in corso in piazza Dante a Grosseto la mostra “Dinamica. Le sculture monumentali di Sauro Cavallini”, a 700 anni dalla scomparsa del Sommo Poeta. L’evento è promosso dal Comune e organizzato dalla Fondazione Grosseto Cultura, in collaborazione con il Centro Studi Cavallini di Fiesole (FI), ente prestatore. Curata da Maria Anna Di Pede, Direttrice del Centro studi Cavallini, la mostra propone sei grandi sculture in bronzo realizzate dall’artista spezzino – in seguito naturalizzato fiorentino e scomparso nel 2016 – per poi proseguire fino al 30 settembre.

Dal 18 settembre al 19 dicembre 2021 sarà esposto ad ingresso gratuito nella chiesa di San Franceschetto a Lucca l’Angelo Annunciante proveniente dalla Pieve di San Gennaro in Lucchesia, uno dei manufatti artistici più raffinati ed enigmatici del territorio lucchese, nella mostra Se fosse un angelo di Leonardo… L’arcangelo Gabriele di San Gennaro in Lucchesia e il suo restauro, a cura di Ilaria Boncompagni, Oreste Ruggiero e Laura Speranza. La statua in terracotta dipinta, da alcuni attribuita ad un giovane Leonardo da Vinci, si fermerà a Lucca per la seconda tappa del suo percorso, che la riporterà poi nella Pieve di San Gennaro sulle colline lucchesi, sua secolare collocazione, anch’essa appositamente restaurata per l’occasione grazie ad un intervento della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca.

Particolare Pavimento Duomo di SienaFino al 17 ottobre la Cattedrale di Siena scopre il suo straordinario pavimento a commesso marmoreo, vera opera d’arte frutto di cinquecento anni di espressione artistica, il “più bello, grande e magnifico che mai fusse stato fatto” secondo Giorgio Vasari. L’itinerario si snoda all’interno dell’ampia mole della Cattedrale di Siena, col Pavimento, la Libreria Piccolomi e la ‘Porta del Cielo’, include il Museo, il ‘Duomo Nuovo’ con il Facciatone e prosegue in Cripta e Battistero. Obbligatorio il Green Pass. Orari e biglietti su https://operaduomo.siena.it/

Sabato 25 alle 21 al parco dell’Oliveta di Sesto Fiorentino c’è Federico Fiumani in duo.

Sabato 25 e domenica 26 Fortissimissimo Metropolitano: il 25 alle 18 presso la Scuola di Musica “B. Bartoletti” di Sesto Fiorentino si esibirà il Quartetto Schiele, il 26 alle 18 al Cenacolo degli Agostiniani di Empoli, in collaborazione con il Centro Studi Musicali Ferruccio Busoni, sarà la volta del Quartetto Alioth.

Per il Festival Intercity al Teatro della Limonaia di Sesto Fiorentino (via Gramsci 426) sabato 25  e domenica 26 alle 20.30 Teatro di Dioniso presenta I giganti della montagna – voce sola da Luigi Pirandello, di e con Valentina Banci; cura allestimento Lorenzo Banci, Giulia Barni; opera scultorea di Emanuele Becheri. Idea per un Teatro tra persone vive. C’è uno strano essere, né donna né uomo, che arriva come da epoche altre, né lontane né vicine sul palco vuoto, e forse ci aspetta lì da sempre, dove siamo andati ad ascoltarlo, in Teatro, luogo finalmente ritrovato, luogo dell’anima perduta, del dialogo con le stelle, della forza dell’utopia. Questo strano Signore – Signora porta in sé tutti i Personaggi del testo pirandelliano: li ha nel cappello, nella manica della camicia, nella giacca dello smoking, in uno strano bastone dai mille echi. Mille voci che diventano Una Voce Sola, un Mago che con l’unico gioco di prestigio della sua voce e della sua fantasia prova a portarci nell’incredibile storia raccontata ne I Giganti della Montagna, ultima, bellissima opera incompiuta di Luigi Pirandello. Una potente metafora sull’agonia dell’arte, che mai come oggi è capace di interrogarci sul senso di questo spingere il mondo sull’orlo del baratro e che  azzarda una chiusura con un grido che appartiene al nostro tempo anche per scrittura (che è la mia) disperato, libero e politicamente scorretto come un cazzotto ben assestato, urlando idealmente il diritto a vivere di ogni talento al di là dell’onnipotenza assassina con cui il potere decide della vita o della morte di chi non gli è gradito. 15 / 13 euro, prenotazione obbligatoria.

Sabato 25 e domenica 26 per le strade del cento storico di Sesto Fiorentino c’è FiorinFiera, con circa 40 espositori e venditori di piante.

Per Avamposti festival sabato 25 e domenica 26 alle 21 al Teatro Studio Mila Pieralli (via G. Donizetti, 58 – Scandicci) “Non domandarmi di me, Marta mia” di Katia Ippaso; straordinaria prova d’attrice di Elena Arvigo, per la regia di Arturo Armone Caruso. Attingendo al corposo carteggio tra l’attrice Marta Abba e lo scrittore e drammaturgo (560 lettere), la pièce narra un amore incompiuto e vissuto con infinite tonalità, spesso a migliaia di chilometri di distanza. Marta portava sempre con sé le lettere del “maestro”. Nella calma allucinata della notte del 10 dicembre del 1936 le sparse sul letto e sul pavimento, vi si immerse, e rievocò così la loro storia, la storia di un rapporto elettivo, agli altri segreto e in una qualche forma incomprensibile, “un fatto d’esistenza”, annotava Pirandello in una lettera del ‘29. Assistente alla regia Giulia Dietrich, scene Francesco Ghisu, musiche originali di MariaFausta. Biglietti da 5 a 14 euro. Info, prenotazioni e prevendite sul sito ufficiale www.teatrodelledonne.com (tel. 0552776393).

“L’INferno di Dante, anche” Tour teatrale per le strade di Reggello è sabato 25 (dal canto 1 al canto 17) e domenica 26 (dal canto 18 al canto 34) ore 15 e ore 17.30; posti limitati- prenotazioni aperte da Mercoledì 15 Settembre tramite Tel/WhatsApp al 375.5106989 (dal Lun al Ven h15:30-18:30, Sab h 10-12:30). Evento gratuito, con 81 attori. L’Inferno della Divina Commedia portato in scena dalla Compagnia dell’Orsa insieme ai partecipanti ai laboratori teatrali e a molti altri ospiti, per la regia del catalano Arnau Marin. Reggello con le sue vie, piazze e muri farà da scenografia ed ospiterà installazioni in un percorso che attraverserà tutti i canti dell’Inferno in una prospettiva attuale. Come ispirazione, un sondaggio proposto alla popolazione su quali siano gli inferni moderni, poi sviluppato attraverso workshop, incontri con esperti, letture, sezioni di creazione. “L’INferno di Dante, anche – La Bolgia Creante” è un evento realizzato dal Comune di Reggello con Teatro Excelsior e Compagnia dell’Orsa con il Patrocinio ed il contributo della Regione Toscana nell’ambito del bando delle “Celebrazioni per i 700 anni dalla morte di Dante Alighieri” e inserito nel calendario delle iniziative “Dante O’Tosco”. Lo spettacolo è parte del progetto “DanTex Scintille nella Selva Oscura” realizzato con il Patrocinio del Comune di Reggello e il sostegno di Fondazione Toscana Spettacolo onlus BCC Valdarno Fiorentino PQE Group.

A Vicchio si fa un tuffo nella Preistoria. L’ampio parco adiacente alla piscina comunale fino al 28 febbraio 2022 assomiglierà a Jurassic Park, popolato di dinosauri e animali preistorici. Giorni e orari di apertura: dal martedì al venerdì: orario dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18. Sabato, domenica e festivi: orario continuato 9:30-19, gli orari e giorni di apertura possono subire variazioni nel corso della stagione. La mostra si trova presso  le Piscine di Vicchio, con ingresso da Via P. Costoli, 16. Alla mostra “Word of Dinosaurs”, che si apre sabato mattina, si potranno ammirare riproduzioni a grandezza naturale, sorprendentemente realistiche e curate nei dettagli, di queste gigantesche creature che milioni di anni fa dominavano la terra: dai terribili T-Rex e Allosauro al Triceratops, il Suchomimus, il maestoso Diplodocus con i suoi 30 metri di lunghezza, lo Stegosauro… fino ad arrivare ai famelici Deinonychus e al piccolo Psittacosaurus. L’esposizione è organizzata dalla Pro Loco di Vicchio in collaborazione con Start Innova e l’Amministrazione comunale. “Un’esposizione dedicata ai bambini, famiglie, scolaresche, appassionati e curiosi – sottolineano gli organizzatori e l’Amministrazione comunale -. Un’occasione ideale per avvicinare i più piccoli al mondo dei dinosauri e trascorrere con la famiglia momenti spensierati, immersi nel fascino del territorio vicchiese e mugellano”. Una mostra nella mostra. Dinosauri e non solo, perché ci sono anche spettacolari riproduzioni di animali preistorici come il bradipo, la tigre con i denti a sciabola e tanti altri meno conosciuti. Come un vero e proprio museo a cielo aperto allestito nell’ampia area verde a Ponte a Vicchio, l’esposizione rappresenta un interessante approfondimento sul mondo di questi affascinanti giganti della Preistoria, per un avvincente viaggio indietro nel tempo.

Domenica 26 alle 16 UnderweARTheatre invita a passare una giornata in un luogo fuori dal tempo attraverso la ricchezza di immagini della meravigliosa Salomè scritta all’inizio del ‘900 da Oscar Wilde, il canto della soprano Stefania Renieri e la musica dell’arpa, composta ed eseguita da Annamaria De Vito, nell’architettura monumentale del Cimitero Militare Germanico del Passo della Futa, magistralmente inserita ad un’altezza tra il cielo e il verde delle colline che disegnano il paesaggio tra la Toscana e l’Emilia Romagna. Biglietti 20 euro; gratis fino a 12 anni.

Prato ultimi giorni di Contemporanea Festival; sabato 25 alle 19 al Teatro Fabbrichino Oscar De Summa porta ancora in scena L’ultima eredità, un racconto di un doppio viaggio, geografico ed emotivo verso il paese natio per l’ultimo saluto al padre morente. È un ritorno verso l’infanzia e l’adolescenza e insieme una presa di coscienza del senso della vita, è una percezione nuova del mondo che ristabilisce la scala dei valori prioritari; alle 22 all’all’Ex Cinema Excelsior Casting per un film dal Woyzeck, regia di Annalisa D’Amato, idea drammaturgica di Maurizio Braucci. In scena, un gruppo trasversale di attori professionisti e ragazzi napoletani conduce lo spettatore attraverso un racconto a più livelli, in cui si osserva come il casting sia diventato luogo, oggi sempre più cercato e diffuso, in cui vite intere si trasformano in forme di spettacolo. Domenica 26 al Giardino Buonamici, dalle ore 11.30 alle 13 i ragazzi del progetto School of Met sono i protagonisti di lunch break con casting, incontro pubblico con tutta la compagnia dello spettacolo andato in scena la sera prima presso l’ex cinema Excelsior. Al Teatro Fabbricone, ore 18.30, prima nazionale di Infini del coreografo francese Boris Charmatz. Al Teatro Metastasio, ore 20.30, Jezebel, performance di danza dell’artista olandese di origini surinamensi Cherish Menzo ispirata alla figura delle video vixen, le modelle iper-sensuali protagoniste dei video delle canzoni hip-hop di fine anni ’90 e inizio anni 2000. Per tutta la durata del festival sarà attivo il Contemporanea Bistrot presso il Giardino Buonamici, a cura di Atipico. Biglietti da 6 a 15 euro, pass giornaliero 10 euro. Tutto il programma e le info su www.metastasio.it

Un fine settimana all’insegna dell’inclusività, per rendere il patrimonio artistico, culturale e museale sempre più accessibile a tutti. È questa la proposta del Museo delle Navi Antiche di Pisa per sabato 25 e domenica 26, nell’ambito delle Giornate Europee del Patrimonio. Nell’occasione l’offerta del museo, gestito da Cooperativa Archeologia, sarà arricchita da un progetto pilota di visite guidate per non udenti con traduzione simultanea in lingua dei segni internazionale, oltre che da due diversi laboratori per bambini e famiglie e da uno speciale biglietto d’ingresso scontato per tutti (5€). L’iniziativa è in collaborazione col personale della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio di Pisa.

Sfilata dei carri allegorici di Carnevale a Viareggio domenica 26; le prossime sono in programma il 2, 3 e 9 ottobre; massimo 5000 spettatori, tutti seduti. È la prima volta, in quasi 150 anni, che i Corsi Mascherati del Carnevale di Viareggio sono in programma tra la fine dell’estate e l’inizio dell’autunno. Una rivoluzione del calendario causata dalla pandemia. Un’edizione unica e straordinaria per la città di Viareggio, voluta dalla Fondazione Carnevale e dagli artisti.

A Lucca fino al 3 ottobre è in corso il 27° festival LuccAutori. Anche quest’anno grande attenzione viene rivolta ai giovani, coinvolti nel programma del festival per la mostra “RACCONTI A COLORI” (inaugurazione sabato 25 settembre alle 10 a Villa Bottini), che vedrà la partecipazione degli studenti del liceo artistico Passaglia, impegnati nel realizzare i disegni ispirati ai 25 racconti vincitori del premio Racconti nella Rete. In collaborazione con Unicoopfirenze. Premi assegnati dagli artisti Enrico Bandelli, Mauro Pispoli e Massimo Presciutti. In contemporanea, sempre sabato 25, sarà allestita nelle sale di Villa Bottini una mostra molto interessante dal titolo “DANTE SETTE VOLTE SETTE” con disegni di importanti artisti contemporanei dedicati al sommo poeta nel 700° anniversario dalla morte. Tra questi Sergio Staino, Bruno Bozzetto, Lido Contemori, Giuliano Rossetti e Marco De Angelis. A cura di Stefano Giraldi.

corri la vita 2021, Firenze, Giornate europee del Patrimonio, Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, Toscana, week end, zubin mehta

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080