Berlusconi: Forza Italia essenziale nel centrodestra per vincere e governare

ANSA/MOURAD BALTI TOUATI

MILANO – Forza Italia dobbiamo esserne convinti è insostituibile ed è essenziale per un centrodestra capace di vincere e di governar. Lo ha detto l’ex premier Silvio Berlusconi, nel corso di una telefonata al convegno ‘Forza Milano’ promosso dal partito per le amministrative a sostegno del candidato del centrodestra, Luca Bernardo.« Solo con Forza Italia forte nei numeri e nelle idee il centrodestra può aspirare alla guida oggi dei maggiori Comuni italiani – ha concluso – e domani dell’intero Paese dopo il 2023. Milano ha bisogno di una svolta, di tornare ad essere accogliente e solidale, di raccogliere le sfide delle altre città europee non solo in centro nelle zone di lusso ma anche nei quartieri», ha detto Berlusconi.

«Per questo abbiamo scelto non un politico di professione ma Luca Bernardo, una persona che ha saputo unire nel suo lavoro concretezza, umanità e capacita organizzativa e autentico amore per il prossimo e in particolare per i bambini».

«Questo tema del leader del centrodestra è un tema che appassiona voi, noi siamo una coalizione fatta di partiti diversi, ciascuno è il leader del suo partito. Dopo di che le regole nel centrodestra dicono che quando arrivano le elezioni politiche quello che arriva primo ha diritto a esprimere il candidato premier da sottoporre al Presidente della Repubblica», ha detto, rispondendo ai giornalisti, la presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, a Bologna per un incontro elettorale in vista delle prossime elezioni comunali d’ottobre. «Attualmente – ha proseguito – la Lega è considerata il primo partito ma è anche difficile immaginare che ci sia uno che governa tutti, perché noi siamo opposizione gli altri sono al Governo. Interpretate questo tema della leadership in una maniera monolitica che non è molto realistica».

berlusconi, centrodestra, forza italia

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080