Mondiali ciclismo: Viviani oro nell’eliminazione, Italia chiude con 10 medaglie

Elia Viviani

ROUBAIX – L’Italia aggiunge la ciliegina sulla torta nella giornata finale dei Mondiali di ciclismo su pista a Roubaix. Se l’Inno di Mameli aveva aperto questa edizione con il titolo di Martina Findanza, lo ha anche chiuso grazie ad un
immenso, orgoglioso, incredibile Elia Viviani, campione del mondo nell’Eliminazione. L’Eliminazione e’ una prova che mi piace aveva detto a inizio mondiale. Oggi il veronese ne ha dato dimostrazione, cogliendo con un sprint imperioso sul portoghese Leitao la sua prima maglia iridata. Era destino che questa arrivasse proprio nella disciplina che oggi ha fatto anche il suo ingresso ufficiale nel programma mondiale. Cosi’ davanti alla propria famiglia, compresa Elena Cecchini accorsa proprio oggi per vederlo gareggiare in questo giorno di chiusura, il capitano
azzurro ha messo il sigillo su un mondiale fantastico per l’Italia. Il medagliere finale parla chiaro: terzo posto alle
spalle di Germania e Olanda, secondo per numero complessivo di medaglie, 10. Perche’ oltre all’oro di Viviani, oggi e’ arrivato anche l’argento di Simone Consonni e Michele Scartezzini nella Madison.
La medaglia ha un peso specifico particolare, giungendo in una disciplina olimpica.

ciclismo, mondiali, Viviani


Paulo Soares

redazione@firenzepost.it

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080